Home Viabilità Rischio ghiaccio nella notte, massima prudenza

Rischio ghiaccio nella notte, massima prudenza

Oltre cento mezzi spartineve della Provincia di Modena stanno lavorando dalla notte di ieri per sgomberare dalla neve le strade provinciali. La situazione si presenta con maggiori difficoltà in montagna, a Sestola, e nella zona del passo delle Radici, dove sono caduti quasi 70 centimetri di neve.


Per prevenire la formazione del ghiaccio (nella notte è previsto un abbassamento della temperature, soprattutto in Appennino) nel pomeriggio di oggi è scattata anche l’azione dei mezzi spargisale.

A chi viaggia in auto in questi giorni, i tecnici del servizio Viabilità della Provincia, che mantengono un monitoraggio costante sugli oltre 1000 chilometri complessivi di strade provinciali, raccomandano massima prudenza.

“Bisogna fare i conti – spiega l’assessore alla Viabilità della Provincia Andrea Casagrande – anche con l’imprevisto legato soprattutto a repentini cambiamenti delle condizioni atmosferiche che possono cambiare improvvisamente lo stato di percorribilità di una carreggiata. Massima prudenza quindi sia in montagna che in pianura”.

Lo stato di allerta proseguirà ancora per almeno per 72 ore. Infatti in previsione di nevicate e con la colonnina di mercurio al di sotto dello zero (soprattutto durante la notte), potrebbero verificarsi insidiose situazioni di nebbia e ghiaccio lungo le strade soprattutto nelle aree in aperta campagna e in montagna.

Con temperature inferiori a meno 6-8 gradi centigradi, inoltre, si attenua, fino a diventare nullo, l’effetto antigelo del sale che viene sparso sulla carreggiata.