Home Trasporti Treno Modena-Bologna, Leoni (FI) interroga la Regione

Treno Modena-Bologna, Leoni (FI) interroga la Regione

Il Consigliere regionale di Forza Italia Andrea Leoni, in merito ai gravi disagi causati ai pendolari (sovraffollamento e ripetuti ritardi del treno) che utilizzano l’interregionale 2069 Torino-Bologna, in partenza dalla stazione di Modena alle ore 9.04 (il treno, secondo il consigliere, sarebbe transitato il 15 novembre sorso con tre carrozze in meno e tale fatto ha complicato e ulteriormente ritardato anche le operazioni di salita dei passeggeri, obbligati ad ammassarsi in piedi all’interno degli affollati vagoni), ha rivolto una interrogazione alla Giunta per sapere se l’assessore ai trasporti Peri e l’intera Giunta siano a conoscenza dei gravi disagi provocati ai danni di centinaia di pendolari che utilizzano questo treno e come la Regione giudichi questa situazione.

L’esponente azzurro chiede anche di sapere quali siano le cause dei ripetuti ritardi di tale convoglio, dell’evidente sottodimensionamento nel numero di carrozze disponibili e, nel caso del 15 novembre, della loro riduzione e a chi siano da attribuire le responsabilità per questi gravi disagi.
Il consigliere, tenuto conto che la Regione ha potere di indirizzo e di controllo anche sui criteri generali e sui livelli di qualità che dovrebbero essere garantiti agli utenti, anche nel rispetto del contratto di servizio firmato con la società di gestione Trenitalia Spa, chiede alla Giunta come intenda agire affinché questa grave situazione sia risolta e siano garantiti a tutti i viaggiatori gli standard di comfort e di sicurezza previsti e quali azioni intenda porre in essere, anche nei confronti di Trenitalia Spa, al fine di ovviare alla grave situazione di disagi alla quale sono sottoposti ogni girono centinaia di pendolari che alla stazione di Modena utilizzano questo treno.