Home Scuola Gli studenti modenesi si sentono ‘parte d’Europa’

Gli studenti modenesi si sentono ‘parte d’Europa’

“Lo stato sociale è per noi europei uno dei motivi di più profondo orgoglio”. E’ questo lo slogan che i ragazzi dell’Istituto superiore Fermo Corni di Modena hanno scelto per caratterizzare il filone modenese di ‘p’Arte D’Europa‘, iniziativa regionale che nella nostra città prende il via il 15 gennaio e che proseguirà per tutta la prossima settimana con momenti d’approfondimento e spettacoli.

Appuntamento centrale del programma, messo a punto con la collaborazione dell’assessorato alle Politiche giovanili e Cittadinanza Europea del Comune di Modena e tutto imperniato sul coinvolgimento dei giovani nelle tematiche europee, è la quinta tappa della mostra itinerante nelle scuole ‘p’Arte D’Europa‘.

Sabato 15 gennaio, alle ore 11 presso l’Oratorio di Palazzo dei Musei, presenteranno l’iniziativa gli assessori all’Istruzione della regione Emilia-Romagna Mariangela Bastico e del Comune di Modena Adriana Querzè, il direttore del Consiglio regionale Pietro Curzio e della Rappresentanza a Milano della Commissione Europea Roberto Santaniello, insieme al dirigente del C.S.A. di Modena Antonio Guarro e a Giorgio Anselmi, direttore dell’Istituto A.Spinelli. All’incontro parteciperanno anche i consiglieri regionali: Enrico Aimi, Rocco Gerardo Giacomino, Andrea Leoni, Massimo Mezzetti, Gian Carlo Muzzarelli e Graziano Pini.

Durante la mattinata gli studenti carpigiani, che hanno realizzato la mostra il mese scorso, passeranno il testimone a quelli modenesi i quali, a loro volta, presentano esperienze e iniziative che li coinvolgono nei progetti europei. Alle 12.30 è previsto il taglio del nastro della mostra allestita presso l’Istituto Corni di largo Aldo Moro 25, dove sarà visitabile fino a martedì 25, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 (nei pomeriggi e nei week end le visite sono aperte solo ai gruppi su prenotazione).

Il cuore dell’esposizione sarà rappresentato dagli elaborati dei ragazzi: esperienze di studio, di viaggio, d’incontro e approfondimento. “Perché – spiega il Comitato organizzatore delle iniziative modenesi di p’Arte d’Europa, composto da studenti e professori del Corni – crediamo in un’Europa che si fonda sui valori espressi nell’articolo 1 della Costituzione europea: il rispetto della dignità umana, della libertà, della democrazia, dell’uguaglianza, dello Stato di diritto e dei diritti umani, compresi i diritti della persone appartenenti a una minoranza. Questi valori sono comuni agli Stati membri in una società caratterizzata dal pluralismo, dalla non discriminazione, dalla tolleranza, dalla giustizia, dalla solidarietà e dalla parità tra donne e uomini e che si prefigge di promuovere la pace e i suoi valori.