Home Scuola Alternanza scuola-lavoro: Miur e Unioncamere varano piano

Alternanza scuola-lavoro: Miur e Unioncamere varano piano

Si rinnova anche per il 2005 l’alleanza tra Ministero
dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Camere di Commercio in materia di
alternanza scuola-lavoro. Un’alleanza avviata il 27 giugno 2003 con la sigla del Protocollo
d’intesa Miur-Unioncamere, che identifica nelle Camere di Commercio i soggetti idonei a
favorire il raccordo tra istituzioni formative e sistema delle imprese, attraverso la
costituzione di una rete di Sportelli per l’alternanza e la diffusione sul territorio di iniziative
di stage e tirocini dirette ai ragazzi di 15-18 anni d’età.

Ieri, infatti, in occasione di un incontro con il Ministro Letizia Moratti, svoltosi presso la
Camera di Commercio di Milano, il Presidente di Unioncamere, Carlo Sangalli, ha presentato il quadro delle attività svolte dalle Camere di Commercio nel 2003-2004 e le iniziative in programma nel 2005. Quest’anno il sistema camerale si propone di diffondere in 90 province – Modena e Reggio Emilia comprese – la sperimentazione dell’alternanza scuola-lavoro, avviando 300 percorsi formativi che
interesseranno 350 scuole superiori, 6mila studenti e 2.400 imprese, per un monte complessivo di 40mila ore di formazione in alternanza.

Il programma per il 2005 vede ulteriormente incrementare l’impegno delle Camere di
Commercio. Nel 2003-2004, infatti, le iniziative camerali avevano riguardato 84 province,
portando all’attivazione di 277 percorsi formativi che hanno interessato 324 scuole (56 licei, 124 istituti tecnici e 144 istituti professionali), 5.478 studenti e 1.400 imprese, per un monte complessivo di 35mila ore di formazione. Il tutto grazie ad un investimento di 4,1 milioni di euro di risorse del sistema camerale.

A supporto degli sportelli camerali, Unioncamere ha anche realizzato Polaris (il Portale per
l’orientamento al lavoro, l’alternanza ed il raccordo tra imprese e sistemi formativi) che, tramite Internet, consente la gestione on line di una banca
dati tirocini e la condivisione di strumenti e informazioni utili agli operatori e agli utenti
dell’alternanza formativa.
Il bilancio del primo anno di vita di Polaris è positivo: 37mila i
visitatori del Portale, 324 le schede su scuole superiori ed enti formativi, 8.359 curriculum
vitae di studenti interessati all’alternanza e 1.973 le aziende disponibili ad ospitare studenti in tirocinio.