Home Appennino Modenese Si chiude oggi il ‘Festival arte a sei corde’

Si chiude oggi il ‘Festival arte a sei corde’

Dopo il concerto dei ‘Mediterranea’ è ancora la musica gitana protagonista del ‘Festival arte a sei corde‘, un cartellone di proposte musicali in Appennino che ha avuto come filo conduttore la chitarra.

Oggi, alle ore 21,15, in piazza Martiri d’Ungheria a Montecreto, l’ultimo appuntamento del festival è il concerto del duo Tarass Bulba, ovvero Fernandez Antoine e Christian Souiller. Il loro repertorio si basa sul genere gipsy’s, django reinhart, la chanson française e spagnola.

Fernandez Antoine, originario del Sud della Francia, è un chitarrista di cultura gitana. Ha alle spalle molteplici esperienze musicali e collaborazione con gruppi e artisti come i Gipsy Kings, Café Creme, Zucchero, Bocelli e formazioni di genere latino-americano e flamenco. Ha collaborato con il coro Historia Cantorum di Bologna, formazione di quaranta elementi dove canta come tenore solista nella presentazione della messa criolla di Ramirez. E’ anche autore-compositore, e sta per uscire un cd delle sue composizioni.

Christian Souiller, chitarrista originario di Montpellier, in Francia, ha alle spalle un’esperienza notevole supportata da una grande preparazione tecnica. Ha collaborato per 15 anni come chitarrista e arrangiatore con l’artista Franco Califano, con gruppi come i Giganti e altre formazioni rock e jazz.

Con questo concerto, ad ingresso gratuito, si conclude il ‘Festival arte a sei corde‘, iniziativa organizzata da enti locali e associazioni con il sostegno della Provincia di Modena, che dal 17 luglio ha portato a Pavullo, Fanano, Riolunato e Montecreto concerti e concorsi dedicati alla chitarra nei diversi generi musicali.