Home Appennino Modenese In Appennino sulle tracce dei cervi in amore

In Appennino sulle tracce dei cervi in amore

Sull’Appennino alla scoperta del cervo: in settembre, stagione degli amori, sono diverse le escursioni guidate per vedere questo animale elegante e schivo.


Alcuni rari esemplari allo stato brado si trovano ancora nelle foreste che lambiscono le vette. E’ invece piu’ facile trovare il cervo nei parchi naturali, dove mette su famiglia.


Il Parco dei Laghi di Suviana e Brasimone (Bo), che ha proprio il cervo come simbolo, organizza (16 settembre) un’escursione guidata per ascoltare il bramito degli ungulati sulle praterie del Bosco di Poranceto, con l’aiuto di un particolare richiamo. L’appuntamento sara’ preceduto alle 18 da un incontro didattico al Museo, durante il quale un esperto proiettera’ diapositive e insegnera’ a riconoscere gli ungulati del Parco e in particolare il cervo che, durante il periodo degli amori, ingaggia duelli vocali, e non solo. Per non disturbare gli animali, verra’ accettato un numero limitato di persone.


Un safari sonoro di due ore e mezza nella vita notturna della foresta e’ proposto (17 settembre) dal Centro Visita di Badia Prataglia (Fc), all’interno del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi.


I bramiti dei cervi in amore si potranno ascoltare anche il 24 settembre e l’1 ottobre nella zona di Bagno di Romagna, ai piedi della grande foresta.
Info: www.appenninoeverde.org