Home Sassuolo Sassuolo: domani inaugura la succursale del ‘Formiggini’

Sassuolo: domani inaugura la succursale del ‘Formiggini’

Inaugura domani, sabato 1 ottobre, la nuova sede della succursale del liceo ‘Formiggini’, ricavata in una palazzina costruita dalla parrocchia Giovanni Neumann in un’area attigua alla chiesa, in via Padova 26, vicino alla sede centrale del liceo.


Gli studenti sono entrati nella struttura all’inizio dell’anno scolastico: 13 spazi che sono utilizzati come aule, laboratorio di informatica e sala insegnanti.

Alle cerimonia, prevista alle ore 10, partecipano Egidio Pagani, assessore provinciale ai Lavori pubblici, il sindaco di Sassuolo Graziano Pattuzzi, il preside del liceo Salvatore Manco, il vescovo della diocesi di Reggio Emilia e Guastalla Adriano Caprioli e il parroco don Tullio Menozzi.

“E’ solo una prima risposta – sottolinea Pagani – al problema di sovraffollamento del liceo. La soluzione definitiva avverrà con la costruzione della nuova sede per la quale abbiamo già previsto a bilancio i sei milioni di euro necessari. Stiamo concludendo in questi giorni gli accordi con i proprietari per l’acquisizione dell’area di 27 mila metri quadrati, vicino al polo scolastico”.

Soddisfazione anche per il sindaco Pattuzzi nel sottolineare che “il liceo in quattro anni ha visto quasi raddoppiati gli iscritti. Questa soluzione è anche frutto dell’intesa fra Comune, Provincia, parrocchia di San Giovanni Neumann e il liceo stesso”.

In base ad un accordo siglato in giugno con la Provincia, infatti, la parrocchia dopo aver realizzato a proprie spese l’edificio lo mette a disposizione per sette anni in modo che possa essere utilizzato dal Formiggini o, in futuro, da altre scuole. I tempi di consegna prevedevano la consegna di sei aule entro il 30 settembre e delle altre sette entro il 30 novembre; ma l’impresa ha completato l’opera in tempo per l’inizio dell’anno scolastico.

Per l’utilizzo delle aule, l’accordo stabilisce un canone di 110 mila euro all’anno a carico della Provincia, più altri 150 mila euro per l’adeguamento agli usi scolastici e il ripristino a fine locazione.