Home Attualita' Domenica implosione dell’Ecomostro reggiano

Domenica implosione dell’Ecomostro reggiano

Sono previste strade chiuse e servizi di navette per la grande festa organizzata domenica in occasione dell’implosione dell’Ecomostro di Felina, cinque piani di orrendo cemento armato che
deturpano da quarant’anni parte del più bell’Appennino reggiano.


L’Albergo dei Polli, così è soprannominato l’ecomostro, verrà fatto implodere alla fine di una tombolata ideata dal gruppo di performer Kinkaleri e condotta da Patrizio Roversi: il vincitore verrà infatti premiato con il diritto di premere personalmente il detonatore che genererà lo scoppio delle cariche.

La festa è organizzata nell’ambito della prima ‘Biennale del Paesaggio’ di Reggio Emilia, che ha l’Alto
Patronato del Presidente della Repubblica ed è stata voluta fortemente dalla Provincia e dal Comune, che ha acquistato l’immobile per poterlo
demolire.

Alle 12.30 aprirà l’area per il pubblico: è previsto un palco sul campo di fronte all’ecomostro, per potersi godere lo ‘spettacolo’ a
un’adeguata distanza di sicurezza. Ci saranno stand gastronomici con prodotti dell’Appennino reggiano, l’intrattenimento della Banda Musicale di
Felina e animazioni per i bambini.
Alle 15.30 comincia la tombola-performance, con cartelle gratuite per partecipare al gioco.

Per precauzione, sarà chiusa dalle 8 alle 20 di domenica la strada provinciale 9 per Gatta, dall’incrocio con la statale 63 Reggio Emilia-Passo del Cerreto (che verra interrotta solo temporaneamente al momento dell’implosione) fino alla via Gatta-Pianello.
Per raggiungere l’area della festa, oltre alle corriere da Reggio Emilia per Castelnovo Monti, sarà attivo un servizio di bus navetta dalle 14 alle
18 con partenza dalla statale 63, al cavalcavia vicino Felina, dove sono segnalate aree di parcheggio. La sosta è possibile anche all’interno della frazione di Felina e all’incrocio con via Berzana da dove si dovrà però proseguire a piedi.