Home Ambiente Ecomostro: successo per i Reggiani e la Provincia

Ecomostro: successo per i Reggiani e la Provincia

L’abbattimento dell’ecomostro di Felina, culminato alle 17 di ieri con l’implosione dell’ex megapollaio in cemento, è stata una grande festa per i reggiani e un grande successo per la Provincia di Reggio Emilia.

Tutta la comunità reggiana ha potuto identificarsi nella signora Annalisa, vincitrice della tombola che le ha concesso l’onore di abbassare, insieme al figlio Mirko e al suo amichetto Armando, la leva del detonatore provocando lo spettacolare crollo. Un’esplosione fragorosa salutata dal tripudio delle migliaia di persone assiepate sulle colline e lungo le strade.

Particolarmente soddisfatti per la grande riuscita dell’iniziativa i vertici della Provincia di Reggio Emilia, dalla presidente Sonia Masini all’assessore al Paesaggio Giulia Motti: “Il successo di domenica ha certamente premiato la scelta di inserire tra le priorità del lavoro amministrativo di questi anni la tutela e valorizzazione del territorio, in linea con la Convenzione europea del paesaggio – è il commento dell’assessore Motti e della presidente Masini, che si era presentate alle elezioni di due anni fa proprio puntando, come slogan vincente, sulla “bella provincia” – La comunità reggiana, rispondendo con grande entusiasmo e grande partecipazione, ha confermato la propria sensibilità a queste tematiche dimostrando di essere matura per condividere progetti e azioni finalizzati a tutelare e valorizzare le nostre eccellenze paesaggistiche”.

Proprio a questo proposito, l’assessore Motti è partita questa mattina alla volta di Strasburgo per partecipare alla riunione costitutiva della Recep, la Rete europea degli Enti regionali e locali, un organismo nato per meglio attuare le indicazioni espresse dalla Convenzione europea e che si concretizzerà in un’Assemblea generale costitutiva formata dai membri fondatori. E la Provincia di Reggio Emilia si presenta a Strasburgo già con all’attivo la prima edizione di una Biennale del Paesaggio (unica in Europa insieme a quella di Barcellona) e la demolizione di un ecomostro.
Una iniziativa talmente riuscita, quella di ieri, tanto da richiamare a Felina cine e foto operatori di testate locali, nazionali, ma anche privati. Proprio la clamorosa attenzione mediatica verso l’evento, riportato già in serata dai Tg nazionali, ha spinto gli organizzatori della Biennale del Paesaggio a cercare di valorizzare la grande quantità di materiali prodotti.

La Provincia ha quindi deciso di bandire un concorso per la raccolta dei migliori servizi video e fotografici sull’ecomostro e sul suo abbattimento, per poi realizzare un volume e un film con le documentazioni migliori.
Il concorso è rivolto a cine e foto operatori di testate giornalistiche, televisive ma anche privati e a tutti coloro che ieri erano presenti alla demolizione. Il bando sarà reso noto nei prossimi giorni.
Per le prime informazioni è comunque possibile già da ora rivolgersi all’Assessorato alla Cultura e al Paesaggio della Provincia di Reggio (tel. 0522/44.44.31-44.44.46).