Home Appennino Modenese Lo sport in Appennino durante l’estate

Lo sport in Appennino durante l’estate

Lo sport rappresenta una nuova opportunità per il turismo in Appennino. E per favorire la conoscenza dei tanti impianti aperti in estate, la Provincia pubblica un’apposita guida dove sono fonrite tutte le informazioni su dove fare fare sport in montagna.


Distribuito negli uffici turistici, l’opuscolo indica per ogni comune tutti gli impianti a disposizione: campi da calcio, calcetto, basket, pallavolo, bocce e tennis, le piscine, le palestre, i maneggi, le piste di atletica, per il pattinaggio o per lo skiroll, senza trascurare i campi da treppi per la ruzzola, i laghetti di pesca sportiva, gli impianti per il tiro al piattello, le piste per il motocross, i golf club, le piste di mountain bike, i percorsi di tiro con l’arco, fino agli impianti di risalita aperti anche d’estate.

“Nel 2005 il turismo sportivo è cresciuto del 15 per cento – sottolinea Stefano Vaccari, assessore allo Sport della Provincia di Modena – grazie alla qualità degli impianti, ma soprattutto perché l’Appennino modenese è il luogo ideale per chi intende coniugare una vacanza rilassante e una sana attività fisica. Non a caso il Bologna calcio ha confermato il ritiro estivo a Sestola, così come il Modena calcio che ritorna a Fanano e a Montese. Ma non c’è solo lo sport professionistico. Gli impianti della montagna, infatti, soddisfano tutte le esigenze, sia dei gruppi organizzati che del singolo sportivo, di chi pratica gli sport tradizionali oppure le nuove discipline emergenti”.

Come sottolinea Beniamino Grandi, assessore provinciale al Turismo, “grazie anche ai raduni estivi, ai camp per i ragazzi in diverse discipline dal calcio alla pallavolo, oltre ai tanti tornei giovanili, il turismo sportivo sta diventando un segmento sempre più importante per lo sviluppo della montagna. Da alcuni anni intendiamo sostenere questa nuova opportunità, anche attraverso iniziative promozionali come questa guida agli impianti”.

Nell’opuscolo – che può essere richiesto gratuitamente anche all’assessorato al Turismo della Provincia, via Barozzi 340 a Modena – sono indicati inoltre gli alberghi e le strutture ricettive, i referenti locali dei Comuni a cui rivolgersi per maggiori informazioni, nonché una breve descrizione sulle caratteristiche storiche e naturali di ogni territorio.
La guida è stata inviata ad un indirizzario mirato di oltre 500 associazioni ed enti di promozione sportiva delle province di Modena, Bologna, Pistoia e Lucca, oltre a tutti i Comuni dell’Appennino modenese.