Home Bologna Nasce anche a Bologna l’associazione nazionale delle parafarmacie

Nasce anche a Bologna l’associazione nazionale delle parafarmacie

Il 9 settembre 2008, presso la sede provinciale della Confesercenti di Bologna, si è costituita l’Anpi- Confesercenti di Bologna, l’Associazione che rappresenta le parafarmacie. All’iniziativa, a cui ha partecipato Loreno Rossi – Segretario Confesercenti di Bologna, hanno aderito undici parafarmacie in rappresentanza delle circa 25 parafarmacie sorte sul territorio bolognese a seguito della parziale liberalizzazione del settore.


Primo atto della costituzione della sede bolognese dell’Anpi-Confesercenti è stata l’elezione degli organi direttivi: Stefano Tarroni, in rappresentanza della parafarmacia di Herbor-Farma di Minerbio, è stato nominato presidente provinciale.

Componenti del direttivo sono le farmaciste:
 Bertaglia Patrizia – Parafarmacia Herba Salus, Castel Maggiore
 Rizzato Maria – Parafarmacia Dott.ssa Rizzato, Bologna
 De Carli Palma – Parafarmacia La Salute, Bologna
 Rezaj Tabriz Danja – Parafarmacia Marconi, Bologna
 Gruppioni M. Silvia – Parafarmacia dr. Gruppioni, Vergato
 Di Luca Mariangela – Parafarmacia di Porretta Terme
 Cicchetti Viviana – Parafarmacia Alimento Puro, Bologna

Dall’incontro è emerso l’obiettivo di valorizzare economicamente e professionalmente la categoria delle parafarmacie ed anche di far valere il diritto che la Legge sancisce, ovvero che tutti i farmacisti siano messi in condizione di poter svolgere concretamente la propria funzione sociale di operatori della salute che lo Stato gli assegna, dal momento dell’abilitazione all’esercizio della professione di farmacisti.

Primo impegno assunto dall’Anpi-Confesercenti è stato quello di predisporre una convenzione con l’ASL di Bologna relativa all’apertura di un punto CUP (Centro unificato prenotazioni) in ogni parafarmacia, oltre ad una convenzione relativa alla vendita dei prodotti destinati ai celiaci.
A tal fine è già stata contattata l’ASL di Bologna, che ha mostrato interesse alla collaborazione prospettata dall’ANPI, e si stanno definendo gli accordi e le procedure per rendere operative tali convenzioni.
Tra le altre iniziative che saranno portate avanti nei prossimi mesi, ci sono quelle relative all’estensione del progetto Co-manager alle farmaciste di Anpi-Confesercenti Bologna (un servizio che permette a tante mamme di poter seguire a casa i figli piccoli, senza chiudere l’attività) e una campagna di comunicazione sui maggiori quotidiani locali per promozionare le parafarmacie bolognesi.