Home Regione Corridoio Baltico-Adriatico, domani la sigla a Bruxelles

Corridoio Baltico-Adriatico, domani la sigla a Bruxelles

treno_merciUn’“alleanza” di 14 Regioni per sostenere l’immediata realizzazione del corridoio ferroviario Baltico-Adriatico. Per l’Emilia-Romagna andrà a sottoscriverla domani a Bruxelles, nella sede del Parlamento Europeo, l’assessore alla Mobilità e Trasporti della Regione Alfredo Peri. Nello specifico, l’obiettivo dell’intensa è l’estensione del progetto prioritario numero 23 – chiamato Bac, Baltic-Adriatic Corridor – da Gdansk/Gdynia via Vienna fino a Ravenna/Bologna (e non solo fino a Trieste/Venezia).

“La Regione Emilia-Romagna ha promosso attivamente quest’iniziativa perché ritiene che il corridoio di trasporto Baltico-Adriatico e la sua estensione fino all’Emilia-Romagna rappresentino fondamentali opportunità per il rafforzamento della coesione, della sostenibilità ambientale e della competitività dell’Unione Europea – sottolinea l’assessore Peri – . Le intense relazioni economiche tra Emilia-Romagna ed Europa centrale richiamano con forza la necessità di sviluppare il sistema infrastrutturale e dei servizi del corridoio“.

Saranno presenti alla firma il vice presidente e commissario europeo per i trasporti Antonio Tajani, e il presidente della Commissione Trasporti del Parlamento Europeo Brian Simpson. Italia, Polonia, Austria e Repubblica Ceca sono gli Stati cui appartengono le 14 Regioni firmatarie.