» Modena - Salute

Record d’iscritti a “Scommetti che smetti?”, in 450 hanno detto addio alle sigarette

Record d’iscritti al concorso “Scommetti che smetti?”: sono stati 450 i modenesi che, almeno per un mese, hanno detto addio alle sigarette. Tra di loro sono state estratte trenta persone premiate con iPad, iPhone, soggiorni e altri regali. Sicuramente, per tutti, la vittoria più importante è quella ottenuta contro la dipendenza dal fumo di tabacco.

Questa mattina, 9 giugno, sono stati premiati i vincitori dell’edizione 2012 del concorso organizzato dall’Azienda USL di Modena e dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico, in collaborazione con le associazioni LILT, “Gli Amici del Cuore” e numerosi partner del territorio, che ha l’obiettivo di far desistere dal vizio del fumo e di diffondere sani stili di vita
La consegna dei premi è avvenuta all’Ipermercato E.Leclerc-Conad Centro Commerciale “La Rotonda”, a Modena: 30 persone hanno ricevuto un premio assegnato a seguito di un’estrazione tra tutti i partecipanti che sono riusciti ad abbandonare le sigarette nel periodo compreso fra il 2 e il 29 maggio. I vincitori sono stati anche sottoposti nei giorni scorsi alle verifiche finali previste dal regolamento, cioè la misurazione del valore di monossido di carbonio nel respiro e la quantità di cotinina presente nelle urine.

Nel corso della cerimonia sono state attribuite tre menzioni speciali. L’Ordine provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Modena ha consegnato una targa di riconoscimento a Maria Rotonda D’Alterio, medico di medicina generale di Pavullo, per l’importante contribuito dato nella promozione dell’iniziativa. Con la stessa motivazione Federmarma Modena ha premiato una farmacista, Marina Colli della Farmacia Santa Caterina di Carpi, e UISP ha attribuito un premio all’allenatore della Polisportiva San Faustino-Rosselli di Modena, Maurizio Perris.

Sempre tramite estrazione casuale, un premio è stato consegnato da SPI CGIL e Federconsumatori anche al testimone di uno dei partecipanti, Andrea Dessi. Questo premio ha avuto l’obiettivo di valorizzare simbolicamente tutte le persone che, con forza e pazienza, supportano familiari e amici nel superare la tentazione delle sigarette.

Anche quest’anno al concorso ha aderito CNH Italia S.p.a. che, nell’ambito dell’impegno per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e per la promozione di stili di vita salutari, ha inteso sensibilizzare i propri dipendenti alla cessazione dell’abitudine al fumo di sigaretta riservando loro un premio di “Scommetti che smetti?”.

Durante la premiazione sono stati messi a disposizione di tutti, vincitori e ospiti, gli esclusivi gadget della campagna contro il fumo della Commissione europea, “Ex-smokers are unstoppable / Gli ex-fumatori sono irresistibili”. L’iniziativa è pensata per promuovere iCoach, la nuova piattaforma online di educazione alla salute che aiuta i fumatori a rinunciare al fumo.

In una sinergia d’intenti per la promozione di stili di vita sani, inoltre, sono stati distribuiti materiali della campagna ConsumAbile della Regione Emilia-Romagna, incentrata sulla tutela dell’ambiente e sullo sviluppo sostenibile.

Record d’iscritti

Hanno partecipato al concorso 450 persone, numero record d’iscritti tra tutte le edizioni dell’iniziativa. Il concorso ha coinvolto prevalentemente soggetti di età compresa tra i 36 e i 55 anni, ma ha avuto una forte eco anche tra i più giovani: il 40% degli iscritti ha un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, fascia di popolazione che ha dichiarato di essere venuta a conoscenza dell’iniziativa soprattutto tramite web e social network. Non si sono registrate differenze di genere nell’adesione al concorso, le donne hanno partecipato in un numero lievemente superiore agli uomini. Circa il 68% degli iscritti ha dichiarato di fumare oltre 10 sigarette al giorno e quasi un partecipante su quattro ha fumato per più di 25 anni nella sua vita. Inoltre, per il 35% degli iscritti “Scommetti che smetti?” ha rappresentato la prima occasione per tentare di abbandonare l’abitudine alla sigaretta. Quanto all’attività lavorativa dei partecipanti, oltre il 35% lavora in aziende private, il 20% sono lavoratori autonomi, mentre studenti e pensionati sono il 12% così come i non occupati.

Fuma un modenese su tre

Secondo i dati 2007-2010 di PASSI – il sistema di monitoraggio della salute della popolazione adulta che effettua analisi a campione – nella provincia di Modena il 28% degli adulti 18-69 anni fuma sigarette. Questi dati sono in linea con quelli nazionali. L’abitudine al fumo è più diffusa negli uomini che nelle donne (rispettivamente 34% contro 22%), nei 25-34enni (34%) e nelle persone con molte difficoltà economiche riferite (45%).

I vincitori

I nomi dei vincitori dell’edizione 2012 di “Scommetti che smetti?”: Alberici Ferruccio, Barbato Elena, Baschieri Cesare, Benatti Francesco, Bernardi Piergiorgio, Bignardi Elena, Cuoghi Marcella, De Trizio Vito, Dotti Paolo, Dudar Natalia, Fernandez Silvie, Galassi Cesarina, Ghinelli Marta, Luppi Cecilia, Mazzacani Maurizio, Onesti Valentina, Peroli Ilaria, Perrazzani Elisa, Prugnoli Giampaola, Pruna Gianfranco, Quartieri Donatella, Randighieri Fabrizio, Schettini Francesco, Stradella Alessandra, Tamburini Stefania, Trinelli Elisabetta, Umbriano Lucrezia, Zaccardo Salvatore, Zanni Emilio, Zanoli Antonio.

A premiarli sono stati Mario Galli, Assessore provinciale Politiche sociali, per la salute e la sicurezza delle persone; Stefano Vaccari, Assessore provinciale Ambiente, Mobilità e Sport; Francesca Maletti, Assessore Politiche sociali, sanitarie e abitative del Comune di Modena, Giuseppe Fattori, Programma Territoriale “Comunicazione e Promozione della Salute”; Fabrizio Starace, Direttore Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche, AUSL Modena; Massimo Bigarelli Gruppo di progetto interaziendale “Territorio senza fumo”; Luigi Alberto Pini, Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena; Giuseppe Gavioli, CNH Italia S.p.a.; Lodovico Arginelli, Ordine provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Modena; Gianluca Grazioli, LILT Modena e Associazione La nostra voce; Gianni Spinella, Associazione Gli Amici del Cuore Modena; Stefania Gozzoli, CNA Modena; Pierpaolo Montorsi, Lapam-Federimpresa; Oscar Ratti, Ipermercato E.Leclerc-Conad; Riccardo Ludergnani, Federfama Modena; Federica Bondioli, CONI Modena; Gianni Ferraguti, CSI Modena; Paolo Belluzzi, UISP Modena; Renata Frammartino, Federconsumatori Modena e Norma Lugli, SPI-CGIL Modena; Ermanno Casari, Consorzio Modena a Tavola; Gerardo Bianchi, SMA; Annalisa Bollini, Modena Football Club; Diego Ferrari, Radio Stella; Guido Sirri, Consorzio Il Mercato Modena. Il premio messo in palio da Confindustria Modena è stato consegnato dalle Aziende Sanitarie modenesi.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print



Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2012 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 23 query in 1,231 secondi •