» Politica - Sassuolo

Sassuolo, sarà il popolo democratico a scegliere il candidato sindaco

Il segretario del Pd di Sassuolo Sonia Pistoni, il capogruppo Pd in Consiglio comunale a Sassuolo Susanna Bonettini e il presidente del Direttivo Pd di Sassuolo Paolo Ghinelli, con una nota congiunta, rispondono alle illazioni di questi giorni su presunte manovre sotterranee per individuare il prossimo candidato sindaco del centro-sinistra a Sassuolo. Ecco il testo della loro dichiarazione:

“Né manovre sotterranee né macchinazioni preventive: il prossimo candidato sindaco del centro-sinistra per Sassuolo sarà scelto, come tutti gli altri candidati sindaci, secondo quel percorso di democrazia e trasparenza che è ormai patrimonio del Partito democratico, ovvero attraverso le primarie. Un gruppo di lavoro è già impegnato a delineare le linee essenziali di questo percorso. Il risultato del loro lavoro sarà portato al vaglio degli organi del Pd sassolese e, quindi, degli iscritti e simpatizzanti. Si tratta di una modalità di scelta dei propri rappresentanti che garantisce il massimo della partecipazione dal basso e, che, al momento, nonostante gli annunci, a volte roboanti, di altre forze politiche, è stata praticata solo ed esclusivamente nel centro-sinistra. E’ all’interno di un percorso siffatto che ogni candidatura sarà legittima, come legittima sarà ogni azione a suo supporto. E’ sempre in quest’ottica che potrà aprirsi il confronto sul merito dei temi affrontati e sulle persone che potrebbero impegnarsi per un ruolo, quello dell’amministratore, la cui importanza strategica per le comunità proprio le vicende di queste ultime settimane hanno riportato drammaticamente alla ribalta. L’intero partito è unito per vincere questa sfida, che prima che politica è di trasparenza e democrazia. Inoltre è importante concentrarci maggiormente sull’emergenza sismica che ha colpito la nostra provincia, mettendo in campo azioni politiche a sostegno di tante famiglie in difficoltà, emergenza che vede già professionalmente coinvolti dirigenti del partito, insieme a tanti giovani volontari impegnati da diversi giorni”.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print

14 commenti

  1. vcas scrive:

    Veramente a me non pare
    chi possiate candidare
    oltre al solito Caselli
    in un “listone”di fratelli

    di Severi, Bargi e Guanda
    la città è davvero stanca
    e Ugo Liberi e Corrado
    vanno bene col brasato

    La Nocetti poverina
    è emigrata in Argentina
    Mentre Cuoghi con Vincenzi
    sono a Ponza tra i lamenti.

    e se toccherà a un grillino
    esser primo cittadino
    perlomeno dalle api
    noi almen sarem scampati

    e se sono tempi amari
    di una sfiga senza pari
    in primarie di comari
    voterete Casolari.

    • Adriano Giampietro scrive:

      Tornando alla più banale prosa: difficile darLe torto, VCAS. Ma una postilla è necessaria: anche a sinistra si preannunciano candidature molto “stagionate”. Non occorre stilare l’elenco, vero? Perché le primarie abbiano una senso è necessario che trombati e politici di lungo corso (indipendentemente dall’età anagrafica) dichiarino conclusa la propria esperienza pubblica. Non credo che moriranno di fame, sia a sinistra che a destra, se passeranno il testimone ai colleghi più giovani.

    • Andrea Corghi scrive:

      Ma che metrica approssimativa…. meglio torni alla prosa !

    • Adriano Giampietro scrive:

      Tutto sommato e per essere sinceri, il problema della “colla” riguarda quasi esclusivamente il “sinistra-centro” modenese, per restare in sede locale. Esistono frotte di politici ed amministratori che, una volta conquistata la poltrona in età preistorica, vi incollano il sedere con l’attack e se la trascinano a vita da un incarico all’altro, in un circuito del potere osceno ed esclusivo. E il centrodestra? Penso che seguirebbe l’esempio, se potesse. Ma non c’è stata alternanza, fino a qualche crepa attuale. L’attack, di conseguenza, ha un solo cliente: la sinistra-centro, ovvero il PD.

      • exogino scrive:

        qualche nome?

        • Adriano Giampietro scrive:

          I NOMI SONO ARCINOTI ALMENO QUANTO I PERCORSI, INIZIATI IN ETA’ POLITICAMENTE PREISTORICA E MAI CONCLUSI. PER FORTUNA, I GIOVANI SI RIBELLANO, CHIEDONO SPAZIO. DIFFICILE DAR LORO TORTO

      • annav71z26 scrive:

        Buongiorno ! Ma con tutte le ” colle ” per piastrelle che produciamo a Sassuolo e limitrofi , lei nomina l’ attack ? Guardi che se togliessimo le poltrone a chi c’è l’ha incollate scopriremmo che sono attaccati fin sotto le piastrelle :) ! Cordiali saluti

    • Cristina Magnani scrive:

      se la canta a San Remo sicuro vince.

  2. Riccy scrive:

    Credo proprio che il futuro Re di Sassuolo non sia ne’ il fioranello ne’ il principe reggente.
    Sarà una persona fuori dai partiti che non sono più sopportabili dalla gente comune.
    Anz vi dirò di più proverrà da un movimento in forte crescita, vedi Parma.

    Cordiali saluti

  3. Adriano Giampietro scrive:

    IL RE DI FIORANELLO TORNA A CASA
    E IL PRINCIPE REGGENTE CHE FARA’?
    DICON CHE NON DISDEGNI SASSUOLELLO,
    MA SON CHIUSE LE PORTE DEL CASTELLO.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2012 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 16 query in 0,897 secondi •