Home Appuntamenti Dieci secoli di “ospitali”, dal Medioevo al Policlinico

Dieci secoli di “ospitali”, dal Medioevo al Policlinico

policlinico_modenaUna storia lunga dieci secoli, che comincia con gli “ospitali” medievali e arriva alla costruzione del Policlinico, di cui quest’anno ricorre il cinquantesimo anniversario. Si svolgerà giovedì 4 luglio alle 20.30 al Circolo Ricreativo Usl 16 di via del Pozzo 17 la conferenza “La Sanità a Modena e i Cinquant’anni del Policlinico”. L’appuntamento, inizialmente previsto per giovedì scorso, era stato annullato per maltempo e ora viene recuperato. Corrado Lavini, chirurgo del Policlinico e coautore del volume “La medicina e l’assistenza a Modena: dieci secoli di storia”, e Gabriele Sorrentino, scrittore e storico modenese, racconteranno l’evoluzione della sanità modenese dai primi ospitali medievali al Policlinico. La serata, organizzata con la collaborazione della Circoscrizione 3, è propedeutica alla visita guidata a cura di Corrado Lavini in programma il 6 luglio al vecchio Ospedale Civile, alla Farmacia e al Museo Anatomico.

Le due iniziative mirano a ricordare le origini e lo sviluppo della sanità modenese. “Il Policlinico non è stato infatti solo un cantiere tribolato, un edificio nato razionalista quando ormai erano altri gli stili e le esigenze architettoniche – afferma Gabriele Sorrentino – il nuovo ospedale fu il luogo dove germogliarono e poterono crescere le grandi scuole mediche e chirurgiche modenesi, originate dalla tradizione dello Studio Medico modenese risalente al XIV secolo, incarnata sino a quel giorno dall’Ospedale Civile, e avevano prodotto importanti filoni di ricerca rimasti però mortificati dalle inadeguate strutture del vecchio ospedale. Il trasferimento al Policlinico, invece, permise alla sanità modenese di consolidarsi come un punto di riferimento a livello nazionale in diversi settori, dall’onco-ematologia, all’epatologia, dalla chirurgia addominale a quella toracica, dalla chirurgia della mano alle discipline materno-infantili”.

Per informazioni: circolo ricreativo Usl 16, tel. 059 372785 (circolouslmo@alice.it

http://sites.google.com/site/circolouslmo/).