» Reggio Emilia - Sport

Sabato 17 settembre per le strade di Reggio Emilia la 40^ edizione della ‘Quattro Porte’


vecchi-bellesia-manghiSabato 17 settembre, nel centro cittadino di Reggio Emilia si svolge la quarantesima edizione della ‘Quattro Porte’, manifestazione podistica organizzata da Centro sportivo italiano (Csi) e Atletica Reggio Asd in collaborazione con la Fondazione per lo Sport del Comune di Reggio Emilia, con Fidal e con il patrocinio di Comune, Provincia e Coni di Reggio Emilia. Nell’ambito della 40^ Quattro Porte si svolge inoltre il 12° Memorial Adriano Roccatagliati.

Alla conferenza stampa di presentazione della ormai storica manifestazione hanno partecipato il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, il presidente provinciale del Centro sportivo italiano Cesare Bellesia, il presidente della Provincia di Reggio Emilia Giammaria Manghi, il tecnico specialista di salto con l’asta dell’Atletica Reggio Matteo Bini. Erano inoltre presenti Giorgio Del Rio, presidente dell’Atletica Reggio, Alessandro Munarini vicepresidente del Csi provinciale, Donatella Rabitti per l’associazione Onde chiare, William Reverberi per il Coni, il direttore di Fondazione per lo Sport Domenico Salvino, la direttrice del Conad Le Vele Paola Rondanini sponsor dell’evento insieme con Banco cooperativo emiliano.

“Un’iniziativa che arriva alla 40^ edizione rappresenta senza dubbio un grande risultato per Reggio Emilia, in termini di sintonia con la comunità e di partecipazione dei cittadini – ha detto il sindaco Luca Vecchi – Quarant’anni che hanno coinvolto tutto il mondo sportivo reggiano, non solo gli atleti e le associazioni, ma anche le scuole e le famiglie, un evento di partecipazione sociale, competitivo e non competitivo. E non sono mancati gli atleti anche di altissimo livello: ricordiamo per tutti Stefano Baldini, il ragazzo di 16 anni che partecipò alla gara podistica e pochi anni dopo, nel 2004, vinse la maratona alle Olimpiadi di Atene.

“E quest’anno, come novità della Quattro Porte sempre nell’ottica della diffusione e promozione dello sport – ha aggiunto il sindaco – si propone anche un saggio di Salto con l’asta: questo avverrà in uno dei luoghi più suggestivi del centro storico, in piazza Martiri del 7 Luglio, davanti al teatro Valli e alla sua fontana, ovvero a pochi metri dall’altra piazza, quella della Vittoria, la cui riqualificazione è alle battute finali e che è stata progettata per ospitare anche eventi sportivi, fra cui lo gnaker.

“La Quattro Porte – ha proseguito il sindaco – è parte della programmazione di una città che  investe e crede nello sport. Sono state diverse le azioni svolte dall’Amministrazione comunale per migliorare l’impiantistica sportiva, è il caso della ristrutturazione e ampliamento del Palasport aperto sia al professionismo sia ad attività sportive di base e scolastiche, e altre azioni sono quelle programmate, come il riuso riqualificato di uno dei capannoni di Santa Croce, che viene dedicato all’atletica al coperto, struttura di cui Reggio Emilia ha necessità da sempre, e i diversi interventi per migliorare l’impiantistica sportiva nelle scuole, a servizio di studenti e comunità. Grazie alla Fondazione per lo Sport, inoltre, incrementiamo il progetto Benessere nelle scuole, con centinaia di ragazzi coinvolti, portando avanti un’idea di città dove lo sport è appunto considerato non solo nella sua dimensione competitiva e spettacolare, ma anche educativa, di aggregazione e partecipazione, per il miglioramento della qualità di vita di tutti”.

“Come Centro sportivo italiano organizziamo, con i suggerimenti e le proposte della Fondazione per lo Sport e grazie ai nostri sponsor, questa 40^ edizione della Quattro Porte – ha detto Bellesia – Oltretutto come Atletica Reggio festeggiamo anche noi 40 anni di vita nel 2016. Ma la Quattro Porte non è del Centro sportivo italiano, ma di tutta Reggio Emilia, dei suoi cittadini, delle associazioni, delle famiglie, dei bambini, delle scuole dell’infanzia. Ci auguriamo che possa essere, a tutti gli effetti, un’occasione per valorizzare le relazioni tra il mondo sportivo e le persone, un evento dei reggiani. Non resta che augurarci che questa esperienza prosegua negli anni a venire”.

Il presidente Manghi ha sottolineato il radicamento della Quattro Porte nel territorio di Reggio Emilia, eventi di cui la Provincia è stata copromotrice dalle origini e che si è progressivamente strutturato nel tempo, mantenendo una sua identità con una bella partecipazione. Bini ha specificato fra l’altro che il Salto con l’asta, inizialmente programmato per venerdì 16 settembre, causa previsto maltempo, è stato posticipato a sabato 17 settembre, dalle 16 alle 18 circa, in piazza Martiri del 7 Luglio.

 

PROGRAMMA – Il programma dettagliato è reperibile sul sito www.csire.it del Centro sportivo italiano di Reggio Emilia. Ancora una volta, famiglie e bambini, agonisti e amatori, atleti e camminatori animeranno la città con un evento tra i più classici della tradizione sportiva reggiana. Dalle ore 16 alle ore 18, è appunto prevista l’esibizione di salto con l’asta in piazza Martiri del 7 Luglio davanti alla fontana del ‘Valli’, con una gara a livello giovanile, mentre i big si cimenteranno dalle ore 20.30 in poi e sulla pedana ci saranno atleti di livello nazionale, il tutto organizzato dall’Atletica Reggio che festeggia il suo quarantesimo anno di vita. Sono proposte animazioni per bambini e non solo a cura di Onde chiare e Csi Education, per proseguire alle 17.30 con la Quattro Porte “Portami con te” riservata alle scuole e ai più piccoli, con genitori e passeggini. La partenza è in piazza Prampolini, poi via Emilia Santo Stefano, corso Garibaldi, via Guido da Castello, via Palazzolo, di nuovo piazza Prampolini passando davanti alla Farmacia comunale, quindi in piazza del Monte e di nuovo l’arrivo in piazza Prampolini.

Si prosegue con le gare giovanili che partiranno alle 18.30 sempre da piazza Prampolini, con percorso di 700 metri per gli ‘esordienti’ (con ben sei categorie), mentre per ‘ragazzi’ e ‘cadetti’ il totale da percorrere sarà di 1500 metri. Arrivo nella stessa piazza Prampolini.

Alle ore 20.30 partenza della competitiva e della non competitiva su una distanza di 6,5 chilometri. Il percorso è stato ricalcato sulla falsariga di quello della prima edizione della maratona del settembre 1973. Partenza in piazza Prampolini, poi via Emilia Santo Stefano, quindi corso Garibaldi, via Guido da Castello, via Palazzolo, si attraversa piazza Prampolini, via Toschi, via Fornaciari, via del Cristo, via Ariosto, viale Monte Grappa, via San Girolamo, via Samarotto, poi via Dante, via Secchi, piazza Martiri del 7 Luglio, si attraversa il Parco del Popolo, poi per viale Allegri, viale Piave, via Franchetti, via Pasubio, via Emilia Santo Stefano verso piazza del Monte, via Crispi, a destra per via Sessi, via San Domenico, via Gabbi, via Emilia con direzione di nuovo piazza del Monte verso piazza Prampolini, dove ci sarà l’arrivo.

Il pubblico potrà seguire bene il passaggio degli atleti in due punti: da via Palazzolo quando attraversano piazza Prampolini e si dirigono in via Toschi e da piazza del Monte per  via Crispi.

Costi dell’iscrizione: 2 euro per tutti. Le adesioni si chiuderanno circa trenta minuti prima della partenza, ma si consiglia di fare la pre-iscrizione per avere diritto alla medaglia commemorativa della 40^ edizione che verrà data ai primi 1000 partecipanti, ai quali verrà assegnato un pettorale.

 




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2016 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 15 query in 0,387 secondi •