Home Modena Tiziano Motti: “Non sempre la privacy è sinonimo di sicurezza. Attenzione a...

Tiziano Motti: “Non sempre la privacy è sinonimo di sicurezza. Attenzione a come la sfruttano i pedofili in rete”

E’ giusto tutelare la privacy a tutti i costi? E’ sicuro per tutti  che il nostro nome sia tutelato sempre e ad ogni costo quando navighiamo sul web? Secondo Tiziano Motti, eurodeputato della settima legislatura e fondatore dell’associazione di iniziativa parlamentare europea “Europa dei Diritti”, non possiamo permetterci di tutelarla in ogni frangente, perché ciò potrebbe equivalere ad un “via libera ai molestatori sul web” (http://ultimenotizie.accomazzi.net/citta/via-libera-molestatori-protesta-impazza-web-0071226.html). Chi si lamenta della possibile violazione della privacy – afferma Tiziano Motti-dovrebbe anche pensare che nel momento stesso che postiamo immagini e commenti su Facebook stiamo cedendo tutto ciò, per sempre, a terzi, i quali risiedono in una diversa giurisdizione che è quella degli Stati Uniti , dove si fanno meno problemi nell’analizzare i dati, confrontarli, trarne profili di ogni genere e mettere tutto ciò al servizio della sicurezza nazionale”. Chiunque si può fingere un ragazzino o una ragazzina e si può fare inviare immagini, informazioni private, l’indirizzo del nostro bimbo per poi tentare un adescamento. Ognuno ama la propria privacy, ma quando prendiamo un aereo, ci lamentiamo se ci perquisiscono il bagaglio, perché c’è in gioco la sicurezza di tutti i passeggeri del volo, compresa la nostra?