» Modena - Politica

Castelfranco Emilia, i lavori del Consiglio comunale del 20 aprile


Il Consiglio Comunale nel corso della seduta di ieri, giovedì 20 aprile, ha approvato le mozioni ad oggetto l’accesso ai fondi per le piste ciclabili e il Piano Aria Integrato Regionale (PAIR2020) presentate dal Movimento 5 Stelle ed emendate dal Pd.

La Regione Emilia-Romagna ha fissato nel Piano Aria Integrato Regionale per tutti i Comuni con più di 30.000 abitanti, comprendendo quindi anche Castelfranco Emilia, gli obiettivi di 1,5 metri per abitante di piste ciclabili nelle aree urbane, corrispondenti per Castelfranco Emilia a 49 km, e di una quota di mobilità ciclabile pari al 20% degli spostamenti urbani, entrambi da realizzare entro il 2020.

Pertanto il Consiglio Comunale ha impegnato l’Amministrazione a studiare e a predisporre, tramite gli uffici comunali competenti, un progetto concreto da presentare alla Regione Emilia-Romagna nel tentativo di attingere ad un finanziamento per la manutenzione delle piste ciclabili esistenti, il miglioramento qualitativo delle stesse e la realizzazione di nuovi tratti ciclopedonali sul territorio castelfranchese.

Inoltre, ha sollecitato gli uffici comunali a collaborare con tutti gli uffici dei Comuni appartenenti all’Unione del Sorbara per iniziare una progettazione condivisa che possa condurre alla presentazione di un unico progetto sovra comunale che preveda un collegamento ciclopedonale protetto tra tutti i territori.

“L’Amministrazione comunale è impegnata nella programmazione e nella valutazione di tutte le azioni e di tutte le attività progettuali necessarie al raggiungimento degli obiettivi fissati dal PAIR. Il territorio di Castelfranco Emilia, con la sua estensione e la sua caratteristica morfologia, consente infatti lo sviluppo di percorsi alternativi all’uso delle auto private, ed è proprio in questa ottica che l’Amministrazione comunale sta portando avanti una serie di progetti per favorire la cosiddetta mobilità dolce”, ha confermato l’Assessore alla Viabilità e Mobilità Denis Bertoncelli.

Il Consiglio ha poi approvato all’unanimità la convenzione tra la Provincia di Modena e il Comune di Castelfranco Emilia per l’affidamento del servizio di difesa civica comunale al Difensore Civico Territoriale. La durata della convenzione che è di 2 anni, decorrerà dal prossimo 1 maggio 2017 e nessun onere è posto a carico del Comune. Il Difensore Civico provinciale assume la denominazione di Difensore Civico Territoriale ed è competente a garantire l’imparzialità e il buon andamento della Pubblica Amministrazione, segnalando anche di propria iniziativa, gli abusi, le disfunzioni, le carenze e i ritardi dell’Amministrazione nei confronti dei cittadini.

Il Difensore Civico svolge le sue funzioni nelle giornata di Martedì dalle ore 10 alle ore 12.30 presso la sede della Provincia di Modena.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 12 query in 0,358 secondi •