Home Cronaca La Polizia “setaccia” le zone a rischio della città: arrestato un...

La Polizia “setaccia” le zone a rischio della città: arrestato un cittadino italiano


Nella giornata di ieri 09 febbraio si è svolto un importante servizio di
controllo straordinario del territorio fortemente voluto dal Questore di
Reggio Emilia Dott. Antonio Sbordone e finalizzato alla repressione e al
contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.
Nel quadrante orario pomeridiano, infatti, personale della Squadra
Mobile della Questura di Reggio Emilia, quattro equipaggi del locale
Reparto Prevenzione Crimine e ad una unità cinofila della Polizia di Stato
proveniente dalla Questura di Bologna, in seguito alle numerose segnalazioni
pervenute dalla cittadinanza, hanno proceduto ad effettuare uno studiato e
mirato controllo cittadino.
Nel corso del servizio sono state infatti controllate diverse zone
considerate a rischio spaccio e in particolare il parco sito in questa via Cellini,
dove grazie all’aiuto dell’unità cinofila venivano rinvenute e sequestrate
sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso lordo di 25 grammi e
sostanza stupefacente tipo hashish per un peso lordo di 5 grammi. La
sostanza stupefacente era accuratamente nascosta tra i cespugli e le piante in
modo da renderla invisibile agli occhi dei frequentatori del parco ma che non
è affatto sfuggita al fiuto del cane Iago.
All’interno dello stesso parco, veniva rintracciato un cittadino
gambiano di 32 anni, il quale in seguito ai controlli veniva trovato in
possesso di 12 grammi di sostanza stupefacente tipo Marijuana e pertanto a
suo carico veniva redatto verbale di violazione amministrativa ex art.75
D.pr.309/90.
Venivano successivamente pattugliate le zone di Piazzale Europa, via
Turri, via Emilia Ospizio.
Inoltre, in seguito allo sviluppo e alla valorizzazione di elementi
emersi nel corso dei quotidiani controlli disposti dal Questore di Reggio
Emilia, le indagini del personale investigativo della Squadra Mobile della
Questura di Reggio Emilia si sono concentrate su un cittadino italiano di 44
anni il quale, proprio nella giornata di ieri veniva fermato mentre stava
transitando in questa via Caleri dagli agenti che, in sinergia con l’unità
cinofila, appuravano infatti che lo stesso deteneva 2 grammi di cocaina e, a
seguito di perquisizione domiciliare, nella sua abitazione venivano rinvenuti
ulteriori 24 grammi di cocaina. A quel punto è scattato l’arresto immediato
per il reato di spaccio di sostanza stupefacente. Il cittadino italiano annovera
altresì precedenti per reati contro il patrimonio e contro la persona.
Al termine del servizio, pertanto venivano sequestrati 42 grammi di
sostanza stupefacente tipo cannabinoidi e 26 tipo cocaina, identificate 48
persone di cui 22 extracomunitari e controllati altresì 4 esercizi pubblici, in
particolare bar, sale scommesse e sale VLT.