Home In evidenza Educazione alla cittadinanza: anche a Sassuolo è possibile firmare la proposta di...

Educazione alla cittadinanza: anche a Sassuolo è possibile firmare la proposta di legge

Anche a Sassuolo è possibile firmare la proposta di legge di iniziativa popolare

“Sull’introduzione dell’insegnamento di educazione alla cittadinanza come materia autonoma con voto, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado” promossa dal Comune di Firenze e sostenuta dall’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Il testo chiede l’introduzione dell’educazione alla cittadinanza (o educazione civica, o costituzionale e cittadinanza) come disciplina autonoma nei curricula scolastici di ogni ordine e grado con l’obiettivo di formare i giovani cittadini al senso di responsabilità e al rispetto reciproco, promuovere lo sviluppo civico e il valore della memoria, attraverso lo studio della Costituzione, dei diritti umani e degli elementi di educazione alla legalità, educazione all’ambiente, educazione digitale, educazione alimentare.

“Accogliamo molto volentieri la sollecitazione di Anci e di tanti cittadini nel sostenere la proposta di legge – afferma il Vicesindaco di Sassuolo Maria Savigni – e non solo perché ne condividiamo gli obiettivi che puntano ad insegnare ai giovani cittadini stili di vita sostenibili e tolleranti, obiettivi fondamentali per la costruzione di comunità coese e soldali, ma anche perché crediamo che la scuola debba con convinzione affiancare le famiglie nel percorso educativo alla cittadinanza per i più giovani.

L’adesione a questa proposta di legge di iniziativa popolare continua coerentemente un percorso di educazione alla legalità, alla conoscenza delle Istituzioni ed al riconoscimento dei diritti/doveri dei cittadini intrapreso dall’Amministrazione in questi anni attraverso iniziative quali il Gal o i progetti di educazione alla cittadinanza attiva proposti dalle scuole e i progetti di educazione civica”.

A Sassuolo è possibile sottoscrivere la proposta di legge di iniziativa popolare “Sull’introduzione dell’insegnamento di educazione alla cittadinanza come materia autonoma con voto, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado” recandosi all’Urp, Ufficio Relazioni con il Pubblico, di piazza Garibaldi o presso la Segreteria Generale del Comune in via Fenuzzi, 5.