Home Ceramica La tecnologia ceramica italiana in prima linea a Vietnam Ceramics

La tecnologia ceramica italiana in prima linea a Vietnam Ceramics

La tecnologia ceramica italiana si prepara al debutto di Vietnam Ceramics, fiera dedicata alle tecnologie per la produzione di piastrelle, sanitari, stoviglieria e laterizi, in programma al Melia Expo Hall di Hanoi dal 30 al 31 agosto 2018.

La prima edizione della fiera vietnamita segue i numerosi appuntamenti fieristici, previsti nel piano di promozione internazionale di Acimac, che hanno coperto altri mercati strategici: India (India Ceramics), Brasile (Revestir), Russia (Batimat), USA (Coverings) e Cina (Ceramics China).

La manifestazione, organizzata da AES (Asian Exhibition Services) e VIBCA (Vietnam Building Ceramic Association), ha l’obiettivo di andare incontro alla crescente richiesta di tecnologie proveniente da tutta l’area del Sud-est asiatico, Vietnam in primis, che con una produzione 2017 pari a 560 milioni di mq., si classifica tra i  principali produttori mondiali di piastrelle.

Acimac sarà presente in fiera con una collettiva di aziende italiane occupando  una superficie  espositiva di oltre 100 mq.  L’eccellenza della tecnologia ceramica made in Italy sarà rappresentata da: Breton, Cielle, Manfredini&Schianchi, Martinelli Ettore, Mectiles Italia, Poppi Clementino, Keran, Setec, Smac, SPS, System, Tecnodiamant, Tecnoferrari e Tecnema Breton Group.

L’area del Sud-est Asiatico è la seconda destinazione principale dell’export di tecnologie per ceramica. Nel 2017 il volume complessivo di macchine italiane esportate nell’area è stato di 273,3 milioni di Euro, in crescita del 14,7% rispetto al 2016, corrispondente al 16,5% delle esportazioni totali di macchine.