Home Ambiente Raccolta dell’organico: arrivano i contenitori Hera con oblò

Raccolta dell’organico: arrivano i contenitori Hera con oblò

Dopo l’intensa campagna informativa, promossa nei mesi scorsi da Hera e dal Comune di Modena, sono in arrivo nelle zone residenziali di quattro quartieri cittadini (Torrazzi, Torrenova, Modena Est e Madonnina) 150 nuovi contenitori per l’organico muniti di oblò, per migliorare ulteriormente la qualità dei conferimenti dei rifiuti organici.

Si parte dal quartiere Torrazzi dove, già dalle prossime settimane saranno collocati i primi 20 nuovi contenitori, di colore marrone e muniti di oblò, in sostituzione di quelli attuali. Obiettivo: ridurre ulteriormente le quantità di rifiuto indifferenziato e incentivare il corretto conferimento di quello organico.

Finalità che è stata anche alla base della capillare campagna informativa, a partire dal tutoraggio attraverso cui è già stato contattato oltre l’80% delle circa 5.000 utenze domestiche coinvolte dal progetto. Le utenze che non hanno potuto essere raggiunte durante la prima fase del tutoraggio, saranno ricontattate a ottobre. Tanti anche i punti informativi organizzati in varie occasioni per incentivare il dialogo con i cittadini, raccogliendo ‘in diretta’ le loro osservazioni e le loro domande.

Oltre a tutte le informazioni utili, i cittadini hanno anche ricevuto una pattumella aerata da sottolavello e una fornitura di sacchetti in bioplastica, per gestire in modo sempre migliore i propri rifiuti organici.

Chi non l’avesse ricevuta, può ritirare gratuitamente questa fornitura presso tutti i centri di raccolta cittadini (stazioni ecologiche) e presso le sedi dei quartieri del Comune.

Perché è importante il corretto conferimento della frazione organica?
Separare l’organico dagli altri rifiuti permette di ridurre di molto la frazione indifferenziata – si pensi che, in media, su 100 kg di rifiuti prodotti da una famiglia, tra i 35 e i 40 kg sono scarti di cucina e scarti vegetali quali fiori, piccoli sfalci – e di reimmettere nel sistema del riciclo importanti risorse.

Inoltre, chi, avendo a disposizione un giardino o un’area cortiliva, sceglie di praticare il compostaggio domestico, può richiedere gratuitamente una compostiera e beneficiare di uno sconto sulla TARI, così come previsto dal regolamento comunale.

Se non gestiti attraverso il compostaggio domiciliare, i rifiuti organici, lo ricordiamo, devono essere conferiti negli appositi contenitori stradali, contrassegnati dall’adesivo “organico”.

Diverse invece sono le modalità di conferimento delle potature, per le quali è previsto un cassonetto di maggiori dimensioni. Per quantità fino a 8 metri cubi, possono essere smaltite anche prenotando un intervento di raccolta gratuita a domicilio. Per farlo è sufficiente fissare un appuntamento chiamando il servizio clienti al numero 800.999.500.