» Modena - Scuola

Pubblicazione Unimore tra gli “Highly cited papers” e nel top 1% della distribuzione mondiale di articoli della stessa tipologia


Unimore in prima fila a livello internazionale per gli studi sulla polifarmacologia, un approccio terapeutico emergente, che si basa sull’utilizzo di un singolo farmaco per bloccare, in maniera selettiva, più “bersagli” biologici contemporaneamente di una determinata patologia.

La dimostrazione arriva dai riscontri dell’articolo scientifico “Polypharmacology: challenges and opportunities in drug discovery”, pubblicato sulla rivista Journal of Medicinal Chemistry, frutto di uno studio di un team di ricercatori Unimore diretto dal prof. Giulio Rastelli del Dipartimento di Scienze della Vita: in quattro anni ha ottenuto oltre 240 citazioni da parte di articoli scientifici di ricercatori provenienti da 44 diversi paesi.

La pubblicazione Unimore si colloca così tra gli “Highly cited papers” e nel top 1% della distribuzione mondiale degli articoli di drug discovery, farmacologia e medicina molecolare dello stesso anno e tipologia (fonte dei dati Scopus e Web of Science Clarivate).

“Rispetto a molecole altamente selettive per un bersaglio biologico, un farmaco che agisce contemporaneamente su più bersagli biologici – afferma il prof. Giulio Rastelli di Unimore – è potenzialmente caratterizzato da una maggior efficacia di azione. Rispetto poi alla terapia combinata, che prevede la somministrazione contemporanea di due o più farmaci, la somministrazione di un singolo farmaco polifarmacologico può presentare ulteriori vantaggi, tra cui un profilo farmacocinetico migliore e la capacità di evitare interazioni potenzialmente negative tra farmaci. La sfida del prossimo futuro consisterà nell’identificare coppie vincenti di target biologici, progettare razionalmente molecole aventi il profilo polifarmacologico desiderato e trasformarle in candidati farmaci”.

Il team di ricercatori del laboratorio di Molecular Modelling & Drug Design di Unimore, coordinato dal prof. Giulio Rastelli, è impegnato su più fronti, in collaborazione con importanti centri di ricerca europei, nella scoperta di nuove molecole ad attività polifarmacologica e permette a Unimore di essere al centro di linee di ricerca innovative e strategiche a livello europeo.

Giulio Rastelli

Giulio Rastelli è professore associato in Chimica farmaceutica e responsabile del Molecular Modelling & Drug Design Laboratory (www.mmddlab.unimore.it) di UNIMORE – Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Collabora con varie istituzioni accademiche e private per la progettazione e sviluppo di potenziali farmaci, con particolare riferimento a farmaci antitumorali. La ricerca che si svolge nel suo laboratorio è focalizzata sulla progettazione di candidati farmaci mediante metodi computazionali e l’implementazione di nuove metodologie per la progettazione di farmaci. E’ stato coordinatore di vari finanziamenti per la ricerca scientifica provenienti da UE, MIUR, AIRC, Spinner, fondazioni e ditte farmaceutiche.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2018 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 13 query in 0,389 secondi •