Home Appuntamenti Modena ricorda la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Modena ricorda la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Una conferenza-spettacolo, performance di teatro-danza e incontri di approfondimento sul tema della violenza e della sua prevenzione sono le iniziative diffuse sul territorio cittadino con le quali sabato 24 e domenica 25 novembre Modena ricorda la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

“Una giornata importante per attirare l’attenzione su un fenomeno ancora troppo diffuso – sottolinea l’assessora alle Pari opportunità Irene Guadagnini – ma che a Modena entra in un programma di iniziative di sensibilizzazione che dura oltre un mese perché dobbiamo creare più occasioni possibile per parlare e contrastare l’idea di inferiorità e disparità che è alla base della violenza sulle donne”.

Il programma di appuntamenti per il fine settimana si apre sabato 24 novembre, alle 9, nella sede di Uisp Modena (via IV Novembre 40/h) con “Le differenze in gioco”, incontro di approfondimento dedicato al riconoscimento della violenza assistita nei confronti dei bambini, alle sue conseguenze nel percorso di crescita soprattutto per gli orfani di femminicidio, al bullismo. All’incontro intervengono l’avvocata Giovanna Zanolini, i consulenti legali Morena Marchesi e Federico Drago, la psicologa Elisabetta Vaccari, tutti operatori del Gruppo donne e giustizia.

Nel pomeriggio di sabato, alle 17 (con repliche alle 17.45 e alle 18.30) al Lapidario estense dei Musei civici in largo Porta Sant’Agostino, è in programma “Quel che resta del corpo”, performance di teatro-danza di Eva Reguzzoni a cura dell’associazione culturale Sted. L’ingresso è libero. Sabato 24 e domenica 25 novembre, dalle 17 alle 19.30, nel Tunnel di via del Gambero 77, è possibile assistere alle installazioni performative “Azioni disumane”, a cura di Peso specifico teatro e degli allievi del laboratorio permanente.

Tre gli appuntamenti in programma domenica 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne: alle 11, alla libreria Ubik in via dei Tintori 22, si svolge l’incontro “La violenza psicologica del narcisista patologico”, presentazione del libro “L’amore che non ti meriti” di Antonella Mattioli. L’autrice sarà presente all’incontro, intervistata da Alessandra Marani.

Alle 17, al Teatro Storchi, a ingresso gratuito, va in scena la conferenza spettacolo “Uomini che non odiano le donne”, con Loredana Lipparini, scrittrice e conduttrice radiofonica che dialoga con la scrittrice Simona Vinci e il cantautore Vasco Brondi accompagnati dai disegni dal vivo di Alessandro Baroncini, per scoprire, attraverso le parole di autori di ieri e di oggi, come sia possibile osservare la relazione tra l’uomo e la donna in modo diverso e più positivo. A cura di Fondazione Cassa di risparmio di Modena, Ert, Comune di Modena, Centro documentazione donna.

Le iniziative della Giornata si chiudono alle 21, alla Tenda di viale Monte Kosica, con “Io, Virginie”, monologo danzato, liberamente ispirato al testo “King Kong girl” di Virginie Despentes, ideato e coreografato da Laura Gibertini con musiche di Davide Fasulo e video di Morena Orsini.