Home Bassa modenese “Gran Casinò”, uno spettacolo a Soliera per dire no al gioco d’azzardo

“Gran Casinò”, uno spettacolo a Soliera per dire no al gioco d’azzardo

Venerdì 7 dicembre, alle ore 21, al Nuovo Cinema Teatro Italia di via Garibaldi 80, a Soliera, va in scena “Gran Casinò. Storie di chi gioca sulla pelle degli altri”, uno spettacolo della compagnia teatrale Itineraria che affronta la questione del gioco d’azzardo patologico e mira ad aumentare la consapevolezza sui rischi della ludopatia.
Insignito del Premio Franco Enriquez 2016, lo spettacolo che vede sul palco l’attore Fabrizio De Giovanni sta percorrendo l’Italia in lungo e in largo allo scopo di dissuadere le persone dal giocare in modo compulsivo, dalle slot machine ai casinò, dalle lotterie ai gratta e vinci. Il gioco è una dipendenza simile alla tossicodipendenza, soprattutto quando si cominciano a vincere piccole somme.
Un fenomeno, quello della ludopatia, che negli ultimi anni ha avuto una crescita inquietante, con inevitabili ripercussioni sociali: famiglie che si impoveriscono perché uno dei membri è vittima della dipendenza e non riesce a smettere, anziani che affidano alla dea sbadata i pochi soldi della loro pensione, adolescenti che emulano i più grandi. Ma dietro tutto questo c’è, come il titolo dello spettacolo teatrale denuncia, chi gioca sulla pelle degli altri, chi si arricchisce e specula sui sogni di ricchezza di una vita più confortevole.
Quello interpretato da Fabrizio De Giovanni è teatro civile che si rivolge direttamente al pubblico nella speranza di svegliare le coscienze. L’attore argomenta, racconta, spiega circostanze, snocciola dati da far impallidire, spiazza con i suoi monologhi, fa i nomi, si serve di spezzoni di film. E denuncia le pubblicità di giochi online, divenuti una forma di persecuzione, presenti a tutte le ore su tutti i canali. Si parla di un fenomeno presente ovunque, “tanto nelle grandi città quanto nelle province. Assistiamo a una proliferazione dell’offerta del gioco d’azzardo legale, sostenuta da una promozione pubblicitaria sempre più massiccia e aggressiva”, argomenta De Giovanni. All’uscita dalla sala, il pubblico riceve delle cartelle “Gratta e NON vinci”.
L’ingresso è gratuito. L’iniziativa fa parte del progetto Soliera Slot Free.