Home Vignola Vignola si impegna per un patto di amicizia a tre nel segno...

Vignola si impegna per un patto di amicizia a tre nel segno di Jacopo Barozzi

Nel fine settimana del 26 e 27 gennaio prossimi, il sindaco Simone Pelloni e la presidente del Comitato Gemellaggi di Vignola, Carla Piani, saranno ricevuti in visita ufficiale presso il Comune di Rieti, per sottoscrivere un Patto di Amicizia a 3 tra il Comune di Vignola, il Comune di Rieti e il Comune di Sant’Oreste, in provincia di Roma.

I tre primi cittadini di Vignola, Rieti e Sant’Oreste si impegneranno ufficialmente, con la sottoscrizione di questo atto, a collaborare tra loro e a promuovere, nei rispettivi territori, le opere di Jacopo Barozzi, detto “Il Vignola” (Vignola, 1507 – Roma, 1573). Il grande architetto vignolese, infatti, ha lasciato opere in tutti e tre questi comuni.

Nello specifico, il Patto di Amicizia che sarà sottoscritto prevede tra l’altro: di “stabilire legami di amicizia, collaborazione e scambio tra le municipalità per la valorizzazione dei propri territori”; “promuovere lo scambio di esperienze sociali, culturali, sportive ed economiche tra le scuole, le associazioni culturali, le associazioni sportive, le associazioni di categoria; incentivare le iniziative tese all’educazione, alla formazione, alla cooperazione scientifica, tecnica e tecnologica, all’ambiente, alla cultura, all’agricoltura e al turismo; fornire ai cittadini più giovani delle rispettive collettività la possibilità di confrontarsi, affinché possano ampliare i propri orizzonti culturali e rapportarsi con differenti realtà sociali; confrontare le diverse problematiche sociali, economiche e turistiche ricercando forme di interazione, scambio e sviluppo; facilitare la gestione amministrativa tra le municipalità mediante confronto delle modalità e delle esperienze di governo locale dei rispettivi territori; coniugare gli sforzi e operare sinergicamente per il successo di questo patto”.

“E’ con profonda convinzione che andiamo ad aderire a questo patto di amicizia – commenta il sindaco Simone Pelloni – perché ciò può davvero rappresentare l’avvio di un percorso di arricchimento per tutti i nostri territori, nel nome di un illustre vignolese – Iacopo Barozzi – che tanto ha contribuito allo sviluppo dell’architettura, con esempi ancora oggi ammirati in tutto il mondo”.