Home Appennino Bolognese Verso il “Giorno della Memoria”: gli appuntamenti nei Comuni della città metropolitana

Verso il “Giorno della Memoria”: gli appuntamenti nei Comuni della città metropolitana

Il 27 gennaio 1945 è la data dell’abbattimento dei cancelli del campo di concentramento di Auschwitz. Per ricordare una delle più grandi tragedie dell’umanità, in questa data è stato istituito il “Giorno della Memoria” e i Comuni del territorio metropolitano organizzano numerose iniziative: presentazioni di libri, proiezioni di film, spettacoli teatrali, mostre, incontri con le scuole. Inoltre il Consiglio comunale di Bologna e quello metropolitano si riuniranno in seduta comune venerdì 25 gennaio alle ore 11 a palazzo d’Accursio. I lavori saranno introdotti da Luisa Guidone, presidente del Consiglio comunale; interverranno: Claudio Vercelli, storico e Virginio Merola, sindaco del Comune e della Città metropolitana di Bologna. A seguire, alle 12, si terrà una cerimonia in Prefettura per la consegna delle medaglie d’onore conferite dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra, residenti nella provincia di Bologna. In rappresentanza della Città metropolitana di Bologna parteciperà il consigliere delegato Raffaele Persiano.

Il programma completo delle iniziative nei Comuni del territorio è consultabile sul portale della Città metropolitana: www.cittametropolitana.bo.it

Fra i tanti eventi in programma ricordiamo: a Bologna la mostra “Non era giusto non fare niente: la resistenza della famiglia Baroncini” (inaugura il 21 gennaio), lo spettacolo per ragazzi “Via da lì – Storia del pugile zingaro (Johann Trollmann)” (24 gennaio), al Museo Ebraico (via Valdonica 1/5) sabato 26 gennaio si inaugura la mostra “1938 La storia”, all’evento di apertura porterà un saluto Fausto Tinti, vice sindaco della Città metropolitana. Diversi gli eventi in programma il 27 gennaio: alle 11 lo spettacolo “Cadono lacrime dalle nuvole”, alle 16 presentazione del volume “1938 francamente razzisti. Le leggi razziali in Italia”, alle 19 Teatro delle Ariette presenta “La notte” liberamente ispirato al romanzo autobiografico di Elie Wiesel. Infine, alle 20.15 proiezione del film “1938 Diversi” (Italia, 2018) e del corto “Arpad Weisz e il littoriale”.

Ad Anzola dell’Emilia: “Memoria parla” performance della parola, video, testimonianze, racconti (27 gennaio); “Adelmo mi disse. L’8 settembre” lezione di storia sull’8 settembre 1943 e testimonianze (29 gennaio). A Calderara di Reno domenica 27 proiezione de “I Fili della memoria. Fra immagini e musica” e “La vita è bella”, a Casalecchio di Reno “Dio ride. Nish Koshe” spettacolo di e con Moni Ovadia (23 gennaio), “Sciesopoli” lettura-spettacolo e “Fredde Camere” recital pianistico sulla Shoah (25 gennaio), “Stolpersteine” iniziativa degli studenti del Collegio dei Ragazzi alle “Pietre d’inciampo” (26 gennaio), “Frequenze Partigiane” live con “Arpad Weisz e il Littoriale” presentazione della graphic novel di Matteo Matteucci (2 febbraio). A Castel del Rio sono in programma la lettura “I deportati di Castel del Rio” e la visita al museo della guerra (26 gennaio), a Castel San Pietro Terme proiezione del docufilm “Una donna, poco più di un nome” sulla vicenda di Enrica Calabresi (29 gennaio), presentazione del libro “I vicini scomodi” (8 febbraio). Numerose anche le iniziative organizzate a Imola, fra queste: la presentazione del libro “Le stragi naziste e fasciste nell’Imolese 1943-45” (23 febbraio), la mostra “Wiltod Pilecki Eroe sconosciuto” (dal 25 gennaio), la conferenza “La nuova destra europea: come capirla e come combatterla” (5 febbraio).

A Loiano l’Amministrazione comunale ha organizzato una proiezione per tutta la giornata di immagini legate al tema della Shoah sullo schermo nell’atrio del Comune. A Pianoro è in programma il film “Il rumore della memoria – Il viaggio di Vera dalla Shoah ai desaparecidos” (25 gennaio), mentre a Molinella, oltre a incontri per gli studenti, è in programma per la cittadinanza lo spettacolo di teatro-danza “Cadono lacrime dalle nuvole” (31 gennaio). A San Lazzaro di Savena il concerto “Rose e filo spinato” e lo spettacolo “Ce l’ho” (27 gennaio).

A Sasso Marconi si terrà una proiezione per le scuole de “La vita è bella” (23 e 28 gennaio) e “Un sacchetto di biglie” (25 e 26 gennaio). Lunedì 28 gennaio, ore 11, si commemora il sassese Alfonso Canova (riconosciuto “Giusto tra le nazioni” dallo Stato di Israele per aver salvato sei cittadini ebrei dalla deportazione nei campi di sterminio) con deposizione di una corona presso il cippo nel parco di Villa Putte (Via Ponte Albano). La cerimonia sarà preceduta da una conferenza/lezione di Roberto Morgantini sul tema “I giusti di ieri e i giusti di oggi. La conferenza è riservata agli studenti delI’Istituto Agrario “B. Ferrarini”. A Zola Predosa dal 22 al 29 gennaio sono in programma diverse iniziative per le scuole, mentre è rivolto a tutta la cittadinanza lo spettacolo “L’ultimo Viaggio” (27 gennaio).

Gli appuntamenti nell’Unione Reno Galliera: ad Argelato la presentazione del libro “Arpad Weisz e il Littoriale” e incontro con l’autore Matteo Matteucci (1 febbraio), a Bentivoglio “La musica per vivere” lettura scenica per gli alunni delle classi seconde e terze (28 gennaio), a Castel Maggiore spettacolo per le scuole “Auschwitz, una storia di vento” (26 gennaio); a San Pietro in Casale la mostra documentaria e fotografica “Athos Minarelli e la deportazione politica” (dal 26 gennaio al 17 febbraio) e l’incontro “Non potevamo non fare niente”, presentazione della mostra documentaria sulla deportazione femminile a cura di Fabrizio Tosi, Presidente ANED, sezione di Bologna (9 febbraio).

Infine, la Città metropolitana domenica 27 gennaio sarà presente alle seguenti cerimonie commemorative:
– ore 9 Certosa, presso la lapide Anei e Zingari, parteciperà la consigliera metropolitana Raffaella Santi Casali;
– ore 9.30 Giardino di Villa Cassarini, Porta Saragozza presso la lapide delle vittime omosessuali, sarà presente la consigliera metropolitana Mariaraffaella Ferri;
– ore 10 Sinagoga, presso la lapide in memoria dei deportati ebrei nei campi di sterminio e successivo incontro in Sinagoga in Via De’ Gombruti 9, parteciperà il sindaco Virginio Merola;
– ore 10.45 Piazza Nettuno, presso le lapidi Aned e Anei, parteciperà il sindaco Virginio Merola;
– ore 11.30 Quartiere Poro Saragozza, presso la lapide che ricorda la “Scuoletta Ebraica” in Via Pietralata 60, sarà presente la consigliera metropolitana Mariaraffaella Ferri;
– ore 12 Memoriale Shoah, Piazza Memoriale della Shoah in Via Matteotti angolo Via Carracci, parteciperà il consigliere delegato Raffaele Persiano.