Home Ambiente A Carpi una campagna per la mobilità sostenibile

A Carpi una campagna per la mobilità sostenibile

E’ partita nei giorni scorsi un’importante campagna informativa ideata e promossa dall’amministrazione comunale di Carpi e finalizzata a sostenere e favorire una mobilità sostenibile, magari sfruttando le molte soluzioni alternative che in questi anni sono state messe a disposizione dei cittadini; dall’ampliamento del servizio Arianna e del Prontobus al Taxi in frazione, fino ai depositi protetti per le bici e agli abbonamenti agevolati al trasporto pubblico per determinate categorie. A ricordare e valorizzare tutto ciò sono maxi-poster, manifesti, locandine, volantini, visual sul web e sui social, che declinano sei diversi concetti e che, insieme, vanno tutti nella stessa direzione: la responsabilità ambientale.

Al riguardo Seta spa ha reso noti i nuovi dati relativi al servizio Prontobus nel 2018. Non sono stati 5.979 i passeggeri trasportati l’anno scorso come comunicato il mese scorso ma ben 6.453 (circa 1.500 in più circa dell’intero 2017). Il Prontobus a Carpi, gestito da SETA e affidato a SACA, collega le frazioni di Migliarina, Budrione, Fossoli, S.Marino, Cortile, San Martino Secchia, Gargallo (con Cantone) e Santa Croce al centro cittadino. Va prenotato telefonicamente all’840 001 100 almeno 60 minuti prima della corsa richiesta. La prenotazione può essere effettuata nei giorni feriali dalle 8 alle 17.45. Il costo del biglietto è pari a quello di una corsa urbana.

Resi disponibili infine dai due sodalizi di taxisti modenesi aderenti anche i dati riassuntivi per il 2018 dell’iniziativa Taxi in frazione, che ha fatto segnare 1226 corse (per uno sconto di 1.54 euro per ogni corsa svolta) per il Consorzio Co.Ta.Mo. e 145 utenti per Area Radio Taxi Modena, dunque 1371 corse totali.