Home In evidenza Modena Mattarella a Modena ricorda Marco Biagi

Mattarella a Modena ricorda Marco Biagi

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è intervenuto alla sessione inaugurale dell’annuale convegno internazionale promosso dalla Fondazione Marco Biagi e dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia in ricordo del professor Marco Biagi, il giuslavorista ucciso per mano delle Brigate Rosse la sera del 19 marzo 2002. Tema di quest’anno “La dimensione collettiva delle relazioni di lavoro. Sfide organizzative e regolatorie in un mondo del lavoro in trasformazione”.

Dopo i saluti del Rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Angelo Oreste Andrisano, del Sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli e del Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, sono intervenuti Edoardo Ales, Professore ordinario di Diritto del Lavoro dell’Università di Napoli Parthenope, Manfred Weiss, Professore dell’Università J.W. Goethe di Francoforte, Filip Dorssemont, Professore dell’Università Cattolica di Lovanio, Tommaso Fabbri, Professore ordinario di Organizzazione Aziendale dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

E’ quindi intervenuto il Presidente Mattarella.

“Le Brigate Rosse sono state sconfitte, nella nostra società, dall’unità del nostro popolo a noi rimane il dovere della memoria, della memoria di chi è rimasto vittima perché impersonava, interpretava, un ruolo di cucitura, di valorizzazione della coesione sociale”. Ha detto il Presidente della Repubblica.
“E’ molto importante – ha detto – che la Fondazione” a lui intitolata “abbia scelto, anno per anno, di ricordare Marco Biagi sviluppando le tematiche della sua riflessione dei suoi studi perché questo è il modo per sviluppare la strada, il percorso che Brigatisti volevano ostruire. Per questo ringrazio molto la Fondazione per quanto svolge, rinnovo un saluto particolarmente intenso e di inalterata solidarietà a Marina Orlandi, a Francesco e Lorenzo Biagi e esprimo loro la riconoscenza della Repubblica”.

Al termine il Capo dello Stato ha incontrato una delegazione di parenti delle vittime della strage di Monchio, Costrignano, Susano e Savoniero e ha consegnato al Sindaco di Palagano, Fabio Braglia, una targa commemorativa del 75° anniversario della Strage.