Home Modena “Primavera dell’Europa” tra Brexit e il voto di maggio

“Primavera dell’Europa” tra Brexit e il voto di maggio

Portare l’Europa tra i cittadini, soprattutto i più giovani, e promuoverne la partecipazione attiva alla vita democratica dell’Unione. È l’obiettivo dell’iniziativa “Primavera dell’Europa” lanciato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea che si sviluppa fino al 29 marzo, in vista delle elezioni del 26 maggio. A Modena sono in programma iniziative con le scuole, che si aggiungono all’itinerario didattico “Stavolta voto” (oltre 1.800 i ragazzi che vi partecipano), eventi pubblici e appuntamenti culturali promossi dal Centro Europe Direct.

In questi giorni in Galleria Europa è prevista anche la distribuzione gratuita ai cittadini delle bandiere dell’Unione europea, con le 12 stelle dorate a simboleggiare gli ideali di unità, solidarietà e armonia tra i popoli d’Europa. Modena ha aderito all’iniziativa di Legautonomia “100 piazze per l’Europa” con l’invito a esporle, insieme a quella italiana, giovedì 21 marzo, primo giorno di Primavera e festa di San Benedetto da Norcia, Patrono d’Europa, “il giorno del rilancio degli ideali di pace e cooperazione sui quali si fonda l’Unione europea”.

Nel frattempo, sono in programma due appuntamenti pubblici: martedì 19 marzo sulla Brexit, mercoledì 20 sulle Elezioni europee. Mentre lunedì 25 marzo si svolge un convegno sul Parlamento europeo a 40 anni dalla prima elezione a suffragio universale (ore 10, aula convegni di Unimore in via San Geminiano).

Sulla Brexit e sugli interrogativi che il processo di uscita dall’Ue del Regno Unito sta suscitando l’appuntamento è in Galleria Europa martedì 19 marzo alle 17.30 con tre ospiti che possono rispondere a domande e preoccupazione sul tema di assoluta attualità: il professors Federico Casolari, docente di diritto dell’Unione europea dell’Università di Bologna, l’avvocato Jeremy Morgan, vicepresidente dell’associazione British in Europe, e l’avvocato Delia Dumaresq, appartenente a British in Italy. Coordina l’assessore all’Europa Andrea Bosi.

All’iniziativa di mercoledì 20 marzo sulle “Elezioni europee: l’Europa che vogliamo” (Galleria Europa, dalle 15.30) intervengono il politologo Gianfranco Pasquino e Antonio Argenziano, segretario nazionale della Gioventù federalista europea). L’appuntamento, infatti, rivolto in particolare a giovani e studenti, è promosso insieme al Movimento federalista europeo e a Gioventù federalista europea, in collaborazione con Udu – Unione universitaria e Azione Universitaria.