Home Bassa reggiana A Cadelbosco Sopra aggiornati i valori delle aree edificabili

A Cadelbosco Sopra aggiornati i valori delle aree edificabili

La giunta comunale di Cadelbosco di Sopra ha approvato l’aggiornamento del metodo di calcolo dei valori delle aree potenzialmente edificabili ai fini dell’applicazione dell’Imu.

Le tabelle di calcolo finora in vigore risalivano al 2013 e necessitavano di una naturale operazione di aggiornamento, in considerazione di aspetti quali l’incremento dei costi di costruzione, il progressivo decremento della produzione edilizia registrata dal 2013 in poi, il significativo decremento delle pratiche urbanistiche ed edilizie e l’incidenza in termini di “attuabilità” delle previsioni, anche in riferimento ai contenuti del Piano operativo comunale (Poc) vigente e alla disciplina delle aree di trasformazione non attuate disposta dalla nuova legge urbanistica regionale (LR 24/2017).

Il nuovo metodo approvato parte da un unico valore di riferimento per le aree edificabili a seconda della destinazione prevalente definita dagli strumenti urbanistici vigenti. A tale valore vengono poi applicati due coefficienti: il primo riferito alle probabilità che l’intervento edificatorio effettivamente si attui; il secondo riferito alla zona in cui è ubicata ciascuna area, in virtù delle differenze presenti sul territorio in termini di accessibilità, di dotazioni e di appetibilità complessiva a livello immobiliare.

“Rispondiamo a una richiesta più volte sollevata da parte dei cittadini di Cadelbosco di applicare l’Imu su valori delle aree edificabili più equi e più realistici”, ha affermato il sindaco Tania Tellini: “Il nuovo metodo di calcolo consentirà una diversa distribuzione dell’imposta, pur non alterando il gettito complessivo e quindi senza comportare impatti negativi in termini di bilancio comunale”.

Nei prossimi giorni inizierà una campagna di informazione sui nuovi valori nei confronti dei cittadini, dei tecnici del settore edile e degli enti e delle associazioni di assistenza fiscale.