Home Reggio Emilia Noicontrolemafie, dalla musica alle immagini

Noicontrolemafie, dalla musica alle immagini

Dopo la musica, è stato il cinema protagonista della seconda giornata di Noicontrolemafie, il Festival della legalità promosso per il novo anno dalla Provincia di Reggio Emilia in collaborazione con 18 Comuni. Al Cristallo di Reggio sul tema “Liberi di scegliere, anche in terra di ‘ndragheta” gli studenti di Canossa, Chierici, Don Jodi, Filippo Re, Secchi e Zanelli, si sono confrontati con il consigliere provinciale Nico Giberti, il direttore scientifico di Noicontrolemafie Antonio Nicaso, la saggista e docente del Trinity College di Dublino Giuliana Adamo e Monica Zapelli, sceneggiatrice del filmTv “Liberi di scegliere”. Proprio la proiezione del film – interpretato da Alessandro Preziosi, trasmesso da Rai1 e che trae spunto dal protocollo istituzionale promosso dal presidente del Tribunale di minori di Reggio Calabria, Roberto Di Bella  – ha aperto una mattinata che ha registrato grande attenzione e partecipazione da parte degli studenti.

 

Il programma di domani, mercoledì 3 aprile

Domani la terza giornata di Noicontrolemafie prevede all’Auditorium Credem di Reggio (ore 10.30) l’incontro “Il giornalismo al servizio della democrazia. Quali rischi: dire non dire, dire troppo, dire troppo poco”. Dopo il saluto del consigliere provinciale Nico Giberti, interverranno il direttore scientifico del Festival Antonio Nicaso, la portavoce di Articolo 21 Emilia-Romagna lStefania Pellegrini, il giornalista d’inchiesta Declan Hill, autore del bestseller “The Fix”, e il giornalista Flavio Tranquillo. A seguire Alessia, Matteo e Rosaria Cascio presenteranno il progetto di scrittura del liceo Regina Margherita di Palermo.

In precedenza, tante altre iniziative rivolte in particolare alle scuole. Nella Sala del Consiglio municipale di Bagnolo (8.30) “Rispetto delle regole nella vita e nello sport”: dopo il saluto del sindaco Paola Casali, gli studenti della scuola media “Comparoni” ne parleranno con Flavio Tranquillo, giornalista sportivo e autore di numerosi libri, fra cui Time Out. Alle 9 gli studenti dello Zanelli di Reggio incontrano invece Salvo Ognibene, autore di “La storia di un uomo perbene”, che racconta della vita del giudice Alberto Giacomelli, ucciso dalla mafia a Trapani nel 1988. Alle 10 al Circolo ricreativo Aperto di Novellara, dopo il saluto del sindaco Elena Carletti, si affronterà il tema “Cinema & Saperi contro la mafia” con Monica Zapelli, sceneggiatrice dei film “I cento passi” e “Felicia Impastato” (prevista la proiezione di alcuni spezzoni) e Davide Conti, consulente del Senato e della Procura della Repubblica di Bologna. Alle 10.30 alla Sala Prampolini di Brescello, dopo il saluto del sindaco Elena Benassi, “Il teatro strumento per i diritti e la legalità”, monologo di e con Alessandro Gallo, scrittore e autore teatrale dell’opera “Santa Napoli”. Nella palestra delle scuole medie di Correggio (ore 10:30), dopo il saluto del sindaco Ilenia Malavasi, con “Contro la mafia a suon di musica!” gli studenti avranno modo di conoscere Gero e ABC positive, vincitori della 9^ edizione del Premio nazionale Musica contro le mafie. L’ultimo evento della mattina terrà nella Sala civica di Albinea, (11.30)  con “A testa alta contro i prepotenti”, incontro con Andrea Franzoso, autore di “#disobbediente! essere onesti è la vera rivoluzione”, preceduto dal saluto del sindaco Nico Giberti.

Cinque, infine, gli eventi previsti in serata, tutti con inizio alle 21. Nella Sala Consiliare di Casalgrande, dopo il saluto del sindaco Alberto Vaccari, si discuterà di “Rinascita di persone e territori in terra di ‘ndragheta. Solidarietà & impresa: l’alleanza possibile” con Vincenzo Linarello, presidente del gruppo cooperativo Goel; a  Brescello in Sala Prampolini, dopo il saluto del sindaco Elena Benassi, i cittadini avranno modo di incontrare la saggista Giuliana Adamo e Monica Zapelli, sceneggiatrice del filmTv  “Liberi di scegliere” (a seguire la proiezione); nella Sala civica di Novellara, dopo il saluto del sindaco Elena Carletti, si parlerà di “Parole & musica contro le mafie” con Rosaria Cascio, scrittrice e docente praticante del metodo “Don Puglisi”, Alessia e Matteo, studenti del liceo Margherita di Palermo che racconteranno il loro progetto di scrittura a scuola, e Gero, vincitore della 9^ edizione del Premio nazionale Musica contro le mafie; a Montecchio, nell’aula magna della scuola media, dopo il saluto del sindaco Paolo Colli, incontro con Cinzia Paolillo, co-autrice del dossier “Sdisonorate. Storie di donne uccise dalla mafia”; nella Sala dell’Antico portico al palazzo ducale di Guastalla, infine, dopo il saluto del sindaco Camilla Verona incontro con Salvo Ognibene, scrittore e autore di “Un uomo perbene. Vita di Alberto Giacomelli, giudice ucciso dalla mafia”, e Lavinia Caminiti, curatrice della mostra fotografica “Gli Invisibili”.