Home Reggio Emilia A Reggio Emilia aumentano i servizi di mobilità sostenibile e sosta

A Reggio Emilia aumentano i servizi di mobilità sostenibile e sosta

La Giunta comunale ha approvato una delibera per aumentare i servizi ai cittadini, in tema di mobilità sostenibile e sosta. La quantità dei servizi ora si articola ulteriormente, rispetto all’affidamento della gestione della sosta di fine 2016, attraverso nuove azioni che si definiscono con l’accordo integrativo di Concessione tra il Comune di Reggio Emilia e il soggetto affidatario dei servizi, il Consorzio Tea, controllato al 90% da Til.

L’accordo integrativo della Concessione prevede fra l’altro che il Consorzio Tea riconosca al Comune un canone anticipato di 590.000 euro, destinato anche al miglioramento dell’accessibilità alla stazione Av Mediopadana.

Tale canone consentirà di realizzare importanti servizi richiesti dalla cittadinanza:

  • Si finanzia un servizio Navetta gratuito, capace di collegare la stazione Av Mediopadana con alcuni parcheggi dell’Area nord della città, fra i quali quello dello stadio Mapei Città del Tricolore (con frequenza di 15 minuti, da prima del primo treno a dopo l’ultimo treno, con possibilità di attesa della navetta in caso di eventuali ritardi del treno stesso), offrendo così un’ulteriore disponibilità di posti auto per gli utenti della stazione stessa e quindi per far fronte sia alla maggiore domanda di sosta, sia al cantiere che entro giugno sarà attivato per l’ampliamento del parcheggio a diretto servizio della Mediopadana. Il servizio navetta gratuito sarà attivato nei prossimi mesi;.
  • Si realizza una nuova velostazione (deposito bici) protetta e sicura, presso la stazione Mediopadana;
  • Si migliorano e coordinano i servizi degli altri depositi biciclette (velostazioni) presenti in città.

Fra gli altri indirizzi principali contenuti nella delibera vi sono:

Stazione Av Mediopadana

Per la gestione della sosta alla stazione Mediopadana, si procederà con l’istituzione di una prima area di sosta ‘business’, cioè a pagamento e in grado di favorire un’alta rotazione, destinando a questo servizio un centinaio di posti auto (circa il 10% di quelli presenti nel piazzale di sosta), quelli più immediatamente adiacenti alla stazione. Una volta ultimati i lavori di ampliamento dell’intera area di sosta (444 posti auto in più), come preannunciato si introdurrà progressivamente la rotazione e una serie importante di servizi per gli utenti: accessibilità veloce con telepass, possibilità di prenotazione tramite app di un posto auto nel parcheggio, videosorveglianza, piantumazione di 315 alberi che garantiranno un ricco ombreggiamento sulle auto in sosta.

Le tariffe per la sosta saranno definite con atti specifici, il prossimo anno, partendo da una base tariffaria molto bassa per un’area-sosta di questo genere, una base definita a seguito di una ricognizione sulle tariffe di parcheggi analoghi attivi in Italia e che presentano tariffe più elevate.

Servizio Mobike

La delibera approvata dispone poi di consolidare il nuovo servizio Mobike di bike sharing libero in città, testato con successo in questi ultimi mesi, in sostituzione di quello obsoleto preesistente, prevedendo in particolare: punti di riconsegna in cui sarà possibile ottenere uno sconto, nuove biciclette e giornate di gratuità del servizio in coincidenza con eventi pubblici di forte rilievo, quale ad esempio Fotografia Europea. Il parco mezzi sarà costituito alla fine da 350 bici, di cui 100 nella nuova versione con catena, più agile nella pedalata;

Parcheggio Arcispedale

Si realizza una nuova serie di servizi anche nell’area di sosta davanti all’Arcispedale Santa Maria Nuova, con l’obiettivo del miglioramento delle condizioni di uso da parte delle persone, in particolare le più deboli, e della sicurezza. Sono previsti fra l’altro, dalla prossima estate, il parcheggio ‘a barriera’, cioè con sbarre, nell’area prospiciente l’Arcispedale, con pagamento ex post, cioè pagamento dopo la sosta, evitando così la ‘scadenza’ del ticket a pagamento anticipato durante la permanenza in ospedale (gli attuali parcometri saranno tolti); è prevista una cassa anche all’interno dell’Arcispedale. Si installeranno sistemi di videosorveglianza nel parcheggio.

Si tratta dunque di un pacchetto di azioni, che vengono finanziate e quindi possono essere progressivamente avviate, in favore della mobilità sostenibile e delle connessioni nella città: accrescimento del servizio Mobike, strutture per le bici (velostazione nuova) e servizio navetta alla Mediopadana.