Home Reggio Emilia Sabato a Reggio Emilia apre al pubblico il C-Lab

Sabato a Reggio Emilia apre al pubblico il C-Lab

Sabato prossimo, 6 aprile, apre al pubblico, al Palazzo dei Musei di Reggio Emilia (via Spallanzani 1) il laboratorio ‘C-Lab’, un luogo di sperimentazione di nuove pratiche educative aperte all’innovazione, realizzato nell’ambito del progetto ‘Train’ della Regione Emilia-Romagna.

Presentato lo scorso dicembre, nell’ambito del convegno dedicato ai 50 anni di didattica ai Musei civici, C-Lab è allestito all’interno di Palazzo dei Musei, nella ‘Sala giardino’ adiacente al cortile retrostante il Palazzo stesso, e si configura come uno spazio di progettualità condivisa tra musei, mondo dell’innovazione, scuole e università, nel quale si svilupperanno idee e si incentiverà la ricerca, con un approccio che fa leva sull’interazione tra adulti e bambini. Questo progetto affida un ruolo nuovo al Museo, ponendolo tra i centri di innovazione e creatività del territorio, soprattutto nella relazione con le istituzioni scolastiche.

Alle esperienze educative e pedagogiche dei Musei Civici, incentrate sino ad oggi sui temi dell’archeologia, dell’arte, della storia e delle scienze naturali (che hanno come punto di forza la relazione con il patrimonio e il contesto territoriale), si affiancheranno competenze digitali e creative per potenziare il dialogo quotidiano con le nuove generazioni, facendo leva sull’efficacia educativa delle nuove tecnologie.

I progetti, ideati dai Servizi educativi dei Musei Civici, si propongono in definitiva di avvicinare al patrimonio culturale giovani e studenti attraverso la sperimentazione di nuovi linguaggi e il dialogo con talenti creativi.

IL PROGRAMMA

In occasione dell’apertura di sabato 6 aprile, sono in programma diverse attività per ragazzi e famiglie: laboratori, workshop e live painting.

A partire dalle ore 16 e fino alle 20 si svolgono diversi laboratori e incontri di condivisione di progetti, tra cui quello del Food Innovation program e di Unimore C-Lab o quello promosso dal servizio Officina Educativa sulla Robotica educativa, per indagare la scienza attraverso il coding (codifica). Sempre sul tema Innovazione, Dna-Phone propone ai giovani partecipanti di mettersi alla prova con il “We-lab kit”, kit portatile di analisi digitale che consente di imparare la scienza in modo semplice e interattivo, attraverso l’uso di tecnologie smart e mobile.

Altri due laboratori sono organizzati dai Servizi educativi dei Musei Civici: il primo sulla Microscopica generale per sperimentare il microscopio e scoprire i segreti delle cellule animali e vegetali, e un secondo dal titolo’Esplorazioni intorno all’opera di Antonio Fontanesi’, un’esperienza tra scienza e arte per scomporre la natura in forme e colori, indagando i materiali naturali con il microscopio e reinterpretandoli con il disegno per dar vita a una nuova architettura del paesaggio.

Ci sarà anche il Live painting a cura di Reggio Emilia Città senza barriere, dove ci si potrà mettere alla prova con scotch e pennelli realizzando paesaggi e simboli ispirati dalle opere di Fontanesi.

Alle 20 incontro con i partecipanti del TED-X di Reggio Emilia ‘Culture is Future’ e, a seguire, ‘Tasting the future performance’, esperienza a cavallo tra scienza e cibo, tradizione e innovazione, a cura del Food Alchemist Lab delFuture Food Institute con l’intervento di Energy Way, startup innovativa che sviluppa modelli avanzati di Intelligenza Artificiale.

Durante la serata, infine, sarà possibile assistere alle installazioni video di Diego Zuelli, docente di ‘Tecniche dell’animazione digitale’ all’Accademia di Belle Arti di Brera e attivo dal 2002 nella produzione di opere video e videoinstallazioni.

L’iniziativa è ad ingresso gratuito e senza obbligo di prenotazione

Info:
0522 456477 Musei Civici – uffici, via Palazzolo, 2
(da lun a ven: 9 – 13 / mar, gio: 14 – 17)
0522 456816 Palazzo dei Musei, via Spallanzani, 1 – musei@municipio.re.it