Home Reggio Emilia Operazione “Offside Counterfeiting 2”: richiamata sui campi di calcio l’importanza della proprietà...

Operazione “Offside Counterfeiting 2”: richiamata sui campi di calcio l’importanza della proprietà intellettuale

In occasione della 30ª giornata del Campionato di Serie A e della 31ª di Serie B è stata richiamata su tutti i campi di calcio l’importanza della proprietà intellettuale quale asset strategico per le imprese e strumento di tutela per il consumatore.

Lo slogan – #loriginalevince – sintetizza la sinergia tra Direzione generale per la lotta alla contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico, Guardia di Finanza, Lega Serie A e Lega Serie B, nel contrasto alla contraffazione, alla pirateria e all’abusivismo commerciale: fenomeni insidiosi che implicano la distribuzione di prodotti non sicuri e che riverberano i loro effetti distorsivi sul sistema economico e imprenditoriale da un lato e sul tessuto sociale dall’altro, incidendo profondamente su trasparenza e corretto funzionamento del mercato interno.

Anche a Reggio Emilia viene attuata mirata attività operativa a contrasto dei fenomeni illeciti anzidetti, intensificata in occasione di eventi che richiamano tradizionalmente l’interesse di vasto pubblico e avventori.

Tali attività di controllo, disposte dal Prefetto di Reggio Emilia nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica vengono attuate dalla Guardia di Finanza in stretto coordinamento con le altre Forze di Polizia, interessando le principali direttrici ed i canali di approvvigionamento di tali prodotti in tutta la provincia.

Dall’inizio del corrente anno, la Guardia di Finanza di Reggio Emilia ha effettuato diversi interventi che hanno portato al sequestro di circa 1.000 prodotti contraffatti (tra capi ed accessori per abbigliamento) ed alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di n. 9 responsabili.

In tale contesto si colloca l’Operazione “OFFSIDE COUNTERFEITING 2”, ideata a livello centrale dalla Guardia di Finanza con la finalità di prevenire e contrastare tutte le forme di produzione e commercio di prodotti falsi o insicuri e di diffusione di contenuti illeciti in violazione delle norme sulla proprietà intellettuale e che, anche in concomitanza con l’incontro di calcio Sassuolo – Chievo del 4 aprile presso il Mapei Stadium, ha visto la Guardia di Finanza di Reggio Emilia effettuare mirati servizi orientati a tale scopo.