Home Bologna Nuova Bazzanese, riapre al traffico il raccordo con la Nuova Pedemontana

Nuova Bazzanese, riapre al traffico il raccordo con la Nuova Pedemontana

Nel quadro dei lavori di completamento della Nuova Bazzanese, nel comune di Valsamoggia località Bazzano si sono conclusi i lavori della variante alla SP 78/II “Castelfranco-Monteveglio” che collega l’esistente rotatoria “Muzza Spadetta” in comune di Valsamoggia – località Bazzano (di competenza della Provincia di Modena) con il km 1+400 della SP78/II e che hanno riguardato anche la costruzione di una rotatoria al km 1+300 della SP 78/II;

Per questo l’Area servizi territoriali metropolitani dispone

  • l’apertura al traffico della variante alla SP78/II “Castelfranco-Monteveglio” dall’innesto a rotatoria presso la zona artigianale “Muzza Spadetta” all’innesto con la SP78/II in corrispondenza del km 1+400, ivi compresa la nuova rotatoria al km 1+300;
    – l’apertura al traffico dei rami di svincolo con direzione Modena tra la variante alla SP 78/II e la variante alla SP569 “Di Vignola” posti a nord di quest’ultima;
  • l’apertura al traffico del tratto finale della variante alla SP569 “Di Vignola” per una lunghezza di circa m 230 dall’ingresso del ramo sopracitato all’innesto con la “Nuova Pedemontana” – lato Modena;
  • l’apertura al traffico, per chi proviene da Modena, del ramo di collegamento tra la “Nuova Pedemontana” e l’esistente rotatoria Muzza Spadetta (a sud della Variante alla SP 569);
  • l’istituzione di circolazione a rotatoria in corrispondenza della nuova rotatoria al km 1+300 della SP78/II;
  • l’obbligo di dare la precedenza per i veicoli che si immettono in rotatoria in corrispondenza della rotatoria “Muzza Spadetta” e della nuova rotatoria al km 1+300 della SP 78/II;
  • l’istituzione di limite massimo di velocità a 70 km/h e divieto di sorpasso lungo tutto il tratto di variante alla SP78/II di nuova apertura;
  • l’istituzione di limite massimo di velocità a 40 km/h e divieto di sorpasso lungo i bracci di immissione in rotatoria e i bracci di raccordo con la “Nuova Pedemontana” e la Variante alla SP569 “Di Vignola”;
  • la riapertura al traffico della SP 78/II dal 1+500 al km 2+240 (fine strada).