Home Bologna Richiedente asilo finisce nei guai a Vado

Richiedente asilo finisce nei guai a Vado

I Carabinieri della Stazione di Vado hanno denunciato un 29enne gambiano, incensurato e senza fissa dimora per interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità e rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale. È successo qualche giorno fa, quando la Centrale Operativa del 112 era stata informata che un passeggero di un treno diretto a Prato e momentaneamente fermo all’altezza della Stazione Ferroviaria di Monzuno-Vado, stava creando dei problemi perché, sprovvisto del titolo di viaggio, voleva continuare a viaggiare gratuitamente, rifiutandosi di scendere dal convoglio e di esibire un documento di riconoscimento al capo treno.

Questi, non riuscendo a sbloccare la situazione e considerato che il treno stava accumulando un ritardo di una trentina di minuti, era stato costretto a chiamare i Carabinieri. All’arrivo dei militari, la situazione tornava alla normalità e il gambiano, richiedente asilo dal 2015, esibiva un permesso di soggiorno scaduto di validità.