Home Bassa reggiana Patente sospesa, ne chiede il duplicato autocertificando lo smarrimento

Patente sospesa, ne chiede il duplicato autocertificando lo smarrimento

Conduceva l’auto sebbene avesse la patente sospesa. Sottoposto a un controllo stradale ad opera dei carabinieri di Novellara non si è scomposto: alla richiesta della patente ha esibito l’idoneità medica alla guida valevole 6 mesi, sostenendo che la patente di guida era in fase di rinnovo. Tutto in effetti corrispondente al vero peccato però che la patente di cui era intestatario gli era stata sospesa per 18 mesi. Lui, per poter guidare, presentando una falsa autocertificazione alla motorizzazione, ha ottenuto l’avvio per il rinnovo del duplicato della patente. I militari di Novellara hanno però scoperto l’escamotage per cui un 48enne reggiano è finito nei guai denunciato per false attestazioni in autocertificazioni prodotte alla pubblica amministrazione.

All’uomo intorno alla fine del 2017 era stata sospesa la patente di guida per un periodo di 18 mesi. Nonostante il provvedimento, con il fine di ottenere il duplicato e poter quindi continuare a guidare, si è presentato in motorizzazione dove ha richiesto il duplicato, autocertificando che la sua patente non era sottoposta ad alcun provvedimento di sospensione. In questo modo in attesa del nuovo documento di guida il 48enne poteva condurre il mezzo forte dell’idoneità medica alla guida rilasciatagli quale attestazione provvisoria per abilitarlo in attesa del duplicato della patente.