Home Musica Lattine e percussioni, quando la musica nasce dai rifiuti

Lattine e percussioni, quando la musica nasce dai rifiuti

Un Ferragosto all’insegna di suoni insoliti e stravaganti con “Capone & Bungt Bangt”, un’orchestra unica al mondo che utilizza materiali di scarto per produrre musica.

E’ quanto propone, per la serata del 15 agosto, “Voci e Suoni della Sera”, la rassegna di spettacolo e musica promossa dal Comune di Modena e organizzata da Ert Fondazione.

Elastici, chiavi inglesi, bottiglie, lattine, bidoni e rottami di varia natura, trasformati dall’inventiva e dall’ironia dei musicisti, abbandonano il loro status di immondizia urbana per diventare chitarre, bassi, e percussioni e dare vita ad una sorta di futurismo musicale.

L’originale orchestra esegue un vasto repertorio di ritmi suburbani e sonorità postmoderne, che spazia dal tribal al funky, dalla techno al jungle e al big beat. Si tratta di pezzi strumentali con accompagnamento vocale, tranne nel caso eccezionale di “Caravan Petrol”, in omaggio al grande Renato Carosone.

Il concerto, ultimo appuntamento della rassegna che ha accompagnato l’estate dei modenesi nel vere del Giardino ducale, inizia alle 21,30. Per informazioni 059-2136011.