Home Appuntamenti ‘Note di gusto’: rassegna itinerante tra suoni e sapori

‘Note di gusto’: rassegna itinerante tra suoni e sapori

Dalla musica d’autore a quella creativa, dall’improvvisazione del jazz alla più sanguigna musicalità popolare, dall’etno-rock ai suoni dalla Grecia Salentina. E poi, dai tortellini alle crescentine, dall’aceto balsamico al gnocco fritto, dal tartufo bianco al Parmigiano Reggiano. Sono solo alcuni degli ingredienti della rassegna itinerante ‘Note di gusto‘, promossa dagli assessorati al Turismo della Provincia di Modena e di Bologna.

L’iniziativa prende il via domenica 8 maggio e prosegue fino a fine giugno offrendo un calendario di appuntamenti domenicali che avranno come sfondo alcuni dei più importanti agriturismi presenti sul territorio degli otto comuni coinvolti (Savignano sul Panaro, Castelnuovo Rangone, Pavullo nel Frignano, Castelvetro, Castello di Serravalle, Monteveglio, Monte San Pietro e Savigno).

-La rassegna di otto concerti gratuiti si apre domenica 8 maggio a Monteveglio nell’azienda turistica la Stira con la presentazione del nuovo album di Davide Van de Sfroos “Akuanduulza”: 14 brani pensati, scritti e cantati in una lingua-dialetto chiamata “laghèe”.

-Domenica 15 maggio, Carlo Fava e Mirco Menna condivideranno la scena a Monte San Pietro, nell’agriturismo Montevecchio Isolani. Nell’azienda Ca’ Soave, a Fagnano di Castello di Serravalle, domenica 22 maggio si esibiranno Les Anarchistes, gruppo che unisce musicisti provenienti dall’improvvisazione e dal jazz ad altri folk, rock e di tendenza elettronica.

-L’agriturismo Ca’ Mongiorgi, a Savigno, domenica 29 maggio, fa da sfondo alla presentazione dell’ultimo lavoro dei Les Troubl’amours, un gruppo che gioca sulla sperimentazione, capace di unire la tradizionale musica francese del dopoguerra con quella balcanica e yiddish.

-L’appuntamento di domenica 5 giugno, a Castelnuovo Rangone nell’azienda Aggazzotti, è dedicato all’album “Appunti partigiani” del gruppo Modena City Ramblers che ricorda e racconta piccole e grandi storie di chi ha lottato, a rischio della propria vita, per la liberazione.

-Domenica 12 giugno, nell’agriturismo Acquafredda di Savignano sul Panaro, la band Il Parto delle Nuvole Pesanti presenta l’album “Il Parto”.

-Nell’agriturismo Corte Manzini a Settecani di Castelvetro domenica 19 giugno Alessio Lega presenta “Resistenza e Amore”, disco vario, fiero, dalle canzoni ripensate e riarrangiate grazie alla collaborazione con i Mariposa. Il programma si conclude domenica 26 giugno nell’agriturismo Vie Cave, a Crocette di Pavullo nel Frignano, con l’esibizione del gruppo Ghetonìa, che propone l’esplorazione dei suoni della Grecia Salentina.

Il calendario è finalizzato “a far riscoprire in modo facile, quasi ricreativo – spiega Beniamino Grandi, assessore al Turismo e Cultura della Provincia di Modena – la musica di qualità, sia d’autore che di altro genere, e le bellezze naturali di un territorio ricco di tradizioni gastronomiche importanti”.

“Sono appuntamenti di arricchimento culturale in un contesto sano e naturale, nei comuni del territorio pre-appenninico dove l’aria è pulita e gli aromi sono quelli dei prodotti tipici” commenta Marco Strada, assessore al Turismo della Provincia di Bologna. Gustare la musica, quindi, lontano dalla calca dei concerti, magari … gustando anche i frutti della terra.