Home Appennino Modenese Dove fare sport in Appennino durante l’estate

Dove fare sport in Appennino durante l’estate

Una guida su tutte le opportunità di fare sport nell’Appennino modenese viene distribuita in questi giorni negli uffici turistici su iniziativa della Provincia. Nell’opuscolo per ogni comune sono indicati tutti gli impianti a disposizione di chi intende coniugare una vacanza rilassante e una sana attività fisica immersi nel verde.


Nell’elenco figurano tutti i campi da calcio, calcetto, basket, pallavolo, bocce e tennis, le piscine, le palestre, i maneggi, le piste di atletica, per il pattinaggio o per lo skiroll, i campi da treppi per la ruzzola, i laghetti di pesca sportiva, gli impianti per il tiro al piattello, le piste per il motocross, i golf club, le piste di mountain bike, i percorsi di tiro con l’arco, fino agli impianti di risalita aperti anche d’estate.

“Un’offerta – sottolinea Stefano Vaccari, assessore provinciale allo Sport – che è in grado di soddisfare tutte le esigenze sia dei gruppi organizzati che del singolo sportivo, di chi pratica gli sport tradizionali oppure le nuove discipline emergenti”.

Una varietà di impianti che per Beniamino Grandi, assessore provinciale al Turismo, “rappresenta una risorsa importante per il turismo in montagna. Il turismo sportivo, infatti, è un segmento in espansione e il nostro Appennino con questo tipo di offerta possiede tutte le carte per attirare nuovi clienti”.

Nell’opuscolo – che può essere richiesto gratuitamente anche all’assessorato al Turismo della Provincia, via Barozzi 340 a Modena – sono indicati anche gli alberghi e le strutture ricettive, i referenti locali dei Comuni a cui rivolgersi per maggiori informazioni, nonché una breve descrizione sulle caratteristiche storiche e naturali di ogni territorio.

La guida è stata inviata ad un indirizzario mirato di oltre 500 associazioni ed enti di promozione sportiva delle province di Modena, Bologna, Pistoia e Lucca, oltre a tutti i Comuni dell’Appennino modenese.