Home Appennino Modenese Mirtillo nero dell’Appennino modenese, iniziative

Mirtillo nero dell’Appennino modenese, iniziative

“Tradizione e sapori di Modena”, il marchio collettivo della Camera di Commercio, tutela anche il Mirtillo nero dell’Appennino modenese, che cresce spontaneamente in un’area comprendente i comuni del Parco dell’Alto Appennino modenese e quelli confinanti delle province di Reggio Emilia, Lucca e Pistoia.


Il Mirtillo nero è entrato a far parte del paniere dei prodotti tutelati in quanto è di grande valore, dotato di particolari proprietà organolettiche e terapeutiche che lo rendono particolarmente apprezzato e richiesto sia dai consumatori che dall’industria farmaceutica.



Grazie al marchio, il consumatore può essere certo di acquistare il vero mirtillo nero spontaneo modenese e che lo stesso ha le caratteristiche di qualità previste dal disciplinare.



L’iniziativa di valorizzazione del mirtillo spontaneo – che si stima disponibile annualmente in un quantitativo pari a circa 6.000 quintali nel solo versante modenese- è attuata dalla Camera di Commercio in collaborazione con il GAL, il Parco dell’Alto Appennino modenese e le Comunità montane ed ha avuto l’adesione di tutte le principali imprese dell’area che curano raccolta e commercializzazione o anche la trasformazione del prodotto fresco. Ovviamente le confezioni di prodotto trasformato (confetture extra, succhi, sciroppi, nettari, ecc.) per essere conformi al disciplinare devono contenere esclusivamente mirtillo nero spontaneo. Il marchio ne è garanzia..



Le imprese aderenti sono: La Sorgente e La Selva Armonica di Lama Mocogno; Azienda Agricola I Rodi e Muzzarelli Roberto di Fanano; Capricci del Bosco di Pievepelago; Il Baggiolo e L’Erbolaio di Abetone; Pro-Mar di Fiumalbo.



La prima manifestazione locale dedicata in particolare a questo prodotto, ma non solo, è rappresentata dalla “Rassegna dei frutti di montagna”, prevista a Fanano in Piazza Corsini il 30 e 31 luglio (apertura tutta la giornata).
Seguiranno poi, dal 9 all’13 agosto, la “Sagra del Mirtillo” a Tagliole di Pievepelago ( con apertura pomeriggio e sera) e la Festa dei Lamponi, dedicata anche agli altri piccoli frutti fra cui il mirtillo, prevista a Barigazzo di Lama Mocogno dall’11 al 15 agosto (la sera).