Home Attualita' Maranello: curare il verde del giardino di casa

Maranello: curare il verde del giardino di casa

ADV


Le piante, le siepi, i giardini, gli orti: una vera passione per i maranellesi. Gli spazi verdi pubblici e i giardini privati sono “un fiore all’occhiello” per un paese come Maranello, meta ogni anno di migliaia di turisti dall’Italia e dall’estero. Ma il verde di parchi e giardini è soprattutto un elemento indispensabile per la difesa della qualità della vita e del benessere di tutti. Per questo motivo l’amministrazione comunale informa i cittadini circa le regole da seguire quando si potano siepi, rami o, addirittura, si abbattono alberi in aree di proprietà per evitare di incorrere nelle sanzioni previste dai regolamenti comunali.


Per l’abbattimento di alberi, prima di procedere, occorre verificare con gli uffici comunali che ve ne siano le condizioni. Occorre presentare una comunicazione scritta in carta semplice con la descrizione della pianta e il motivo per cui la si vuole abbattere (il modulo è disponibile on-line sul sito del comune www.comune.maranello.mo.it oppure presso l’Urp in Piazza Libertà). Si consiglia comunque di rivolgersi sempre all’Ufficio Ambiente del Comune (tel. 0536/240072) in quanto il regolamento comunale prevede limitazioni all’abbattimento di alberi il cui fusto all’altezza di m. 1,30 – 1,50 supera i 10 cm di diametro. Si ricorda inoltre che anche le “capitozzature” degli alberi – vale a dire il drastico accorciamento del tronco o delle branche primarie fino in prossimità di questo – sono considerate degli abbattimenti per l’effetto che esse hanno sulle piante e quindi necessitano ugualmente di autorizzazione.



Esiste poi l’obbligo, per i proprietari o locatari, di provvedere alla potatura di rami o siepi che dalla proprietà sporgono su area pubblica ogni qualvolta si crei una situazione di pericolo, intralcio o danno. Sono ammesse sporgenze di rami che abbiano un’altezza superiore ai 2,70 al di sopra del marciapiede, e 5,50 se sporgono sopra la carreggiata. In ogni caso i rami che sporgono non devono impedire o limitare la visibilità di segnali stradali. I rami e le foglie cadute sulla superficie stradale, e comunque i residui delle potature devono essere rimossi e debitamente smaltiti.


Si ricorda infine che Sat attua un servizio gratuito di raccolta potature svolto indicativamente nei periodi febbraio-marzo e ottobre-dicembre.

Per richiedere il servizio occorre contattare Sat al numero 0536/868411 dal lunedì al venerdì 8.30-13.00/14.30-17.30 per concordare il ritiro delle potature. Al di fuori di questi periodi occorre invece portare gli sfalci e le potature presso le isole ecologiche oppure, se non sono troppo ingombranti, utilizzare gli appositi cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti organici. Info: Ufficio Relazioni con il Pubblico – tel. 0536-240000.