Home Appuntamenti Carpi: ‘Frontiere della narrazione’, ciclo di incontri

Carpi: ‘Frontiere della narrazione’, ciclo di incontri

Biblioteca e Videoteca in collaborazione con l’assessorato alle Politiche culturali del Comune di Carpi, propongono per il mese di novembre il ciclo ‘Frontiere della narrazione’ e che si caratterizza per eventi collegati tematicamente nelle sedi dei due istituti e in serate consecutive.

Si inizia con un ‘Omaggio a Pasolini’, domani e martedì, realizzato in collaborazione con il Centro studi Archivio Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna e l’Istituto ‘Tonelli’. La ‘disperata vitalità’ di Pier Paolo Pasolini si misura a trenta anni dalla sua morte anche sull’inesausto rivolgersi alla sua opera da parte degli artisti contemporanei, siano di teatro, cineasti, letterati e poeti.
Domani, presso la Videoteca (via San Rocco 5) verranno dunque proiettati documenti inediti relativi all’opera dello scrittore e una testimonianza di Laura Betti. In Biblioteca la sera dopo, martedì 8 novembre, l’omaggio al maestro riguarderà invece Pasolini poeta con una lettura di poesie per la voce di Francesco Manetti con il commento musicale della Suite n.1 di Bach eseguita al violoncello da Giorgia Ghizzoni. Particolarmente interessante la conversazione-testimonianza dei poeti Gianni D’Elia e Giacomo Trinci, che parleranno dell’influenza di Pasolini sulla loro formazione e produzione poetica. La serata è stata ideata e sarà coordinata da Marco Marchi e si svolgerà straordinariamente presso la Sala dei Mori del Palazzo dei Pio.

Il tema del lavoro, quanto mai attuale, sarà al centro delle due serate previste nell’ambito di Frontiere della narrazione del 14 e 15 novembre prossimo. Lunedì 14 novembre in Videoteca sarà proiettato il film “L’uomo flessibile” con Antonio Albanese, sul tema della precarietà. Sarà presente il regista Stefano Consiglio e la sindacalista del Nidil-Cgil Valentina Montorsi, che porterà la sua esperienza diretta a contatto con i problemi concreti, soprattutto dei giovani.

Martedì 15 novembre in Biblioteca la parola sarà invece data agli scrittori che hanno raccontato nei loro libri un modo di vivere e pensare di particolare interesse e intensità. Sono stati invitati Andrea Bajani, autore di ‘Cordiali saluti’, uno sguardo ironico e amaro sulla disumanità delle relazioni negli ambienti di lavoro, Francesco Dezio che ha scritto il romanzo ‘Nicola Rubino è entrato in fabbrica’, una sorta di caduta del protagonista Nicola nel girone infernale di una fonderia governata da aguzzini e Aldo Nove, che ha infine dedicato al tema del lavoro un reportage apparso sul quotidiano Liberazione. Coordinerà la serata lo scrittore Davide Bregola.

L’ultimo doppio appuntamento del ciclo (il 21 e 22 novembre) riguarderà il tema della solidarietà e dell’amicizia nei momenti più difficili della vita, la malattia e la morte.
Lunedì 21 novembre in Videoteca sarà presentato il film ‘Le invasioni barbariche’ pellicola di Denys Arcand nella quale si racconta come la vera saggezza si manifesti nel momento del distacco dalla vita. Condurrà la serata Pietro Marmiroli.
Martedì 22 novembre sarà presentato invece in Biblioteca il libro ‘Racconti di un giorno che sai’, patrocinato dall’Associazione malati oncologici di Mirandola, nella convinzione che la letteratura possa aiutare ad affrontare con maggiore consapevolezza le prove della malattia e della morte. Interverranno gli scrittori Daniele Benati, Emidio Clementi, Emanuele Frantantuono e Enrico Ferri (curatore del volume). In apertura un saluto di Elena Bandieri e Paolo Ribecchi, Responsabili dell’AMO di Mirandola.

Tutti gli appuntamenti del ciclo inizieranno alle ore 21. Si consiglia la prenotazione dei posti telefonando allo 059 649950-2 (Biblioteca comunale).