Home Ambiente Legambiente sulle opere di mitigazione in A1

Legambiente sulle opere di mitigazione in A1

Legambiente Regionale torna sulla questione
delle opere cosiddette ‘di mitigazione’ dell’impatto dell’Autostrada del Sole nei pressi di S. Cesario sul Panaro, nel modenese.

“Avevamo sollevato un grave problema – ha detto il Presidente Regionale di Legambiente Luigi
Rambelli – Ci fu risposto che era tutto a posto e noi, anche se non eravamo per niente convinti da queste rassicurazioni, pensavamo che si fosse di fronte a una qualche soluzione come del resto ci era stato assicurato, ed eravamo pronti a confrontare le ‘soluzioni’ trovate con le
nostre proposte. Un mese fa avevamo poi letto in un comunicato del Presidente della Commissione Territorio Ambiente e Mobilità dell’Assemblea
Regionale, Gian Carlo Muzzarelli, che si stava ‘lavorando in accordo con
l’Amministrazione Locale di San Cesario per una forte azione volta a fornire risposte concrete ai cittadini del comune’, e poi si aggiungeva che
si stava ‘cercando di reperire le risorse necessarie per la circonvallazione’. Si aggiungeva ancora che si stava sollecitando Società Autostrade a rispettare gli impegni presi al riguardo'”.

“Non sappiamo – aggiunge Rambelli – se le soluzioni siano state trovate, se tutte le mitigazioni siano state finalmente approntate, se si sono trovati i soldi come auspicato oltre un mese fa. Noi non ne abbiamo notizia. Ci chiediamo però come si sia potuto dare il proprio assenso a tutta l’opera senza avere alcuna garanzia reale, come si evidenzia chiaramente dalle dichiarazioni che leggiamo sui comunicati stampa di un autorevole esponente della maggioranza che governa la Regione Emilia Romagna. Forse sarebbe il caso che ci si confrontasse nel merito per avere
informazioni più precise e capire che cosa fare. Noi – conclude Rambelli – riteniamo che il progetto della quarta corsia avrebbe dovuto assicurare
anche una efficace protezione dell’abitato, del tipo di quello che la scietà autostrade ha assicurato per l’attraversamento della A1 a Casalecchio di Reno, dove il progetto comprende la copertura
dell’autostrada con una galleria artificiale per proteggere l’ abitato dal rumore e dallo smog”.