Home Modena Nuova scuola Cognento: domani posa prima pietra

Nuova scuola Cognento: domani posa prima pietra

Domani, sabato 3 dicembre, alle ore 15 in via Benzi/Jacopo da Porto, si svolgerà la cerimonia per la posa della prima pietra della nuova scuola primaria “San Geminiano” di Cognento. All’iniziativa presenzieranno il sindaco Giorgio Pighi, l’Arcivescovo di Modena e Nonatola Benito Cocchi, l’assessore all’Istruzione, l’assessore ai Lavori pubblici, il presidente del Consiglio comunale e il presidente della Circoscrizione 4.

Al termine della cerimonia si terrà un momento di festa con musica e gastronomia organizzato in collaborazione con la Polisportiva Cognentese. La nuova scuola sorgerà all’interno del quartiere residenziale Peep in via Benzi su una superficie di quasi 6.000 metri quadrati. Due gli accessi: il primo nel punto di immissione nel parcheggio e di uscita su Jacopo da Porto, dove è prevista la realizzazione di una rotatoria nell’angolo Nord-Ovest del lotto riservato al complesso scolastico; il secondo accesso sarà invece su via Tosatti-Eruditi. Il complesso scolastico sarà costituito da quattro volumi: il primo ospiterà le aule e i laboratori; il secondo la palestra; il terzo il refettorio e il terminale attrezzato; l’ultimo gli impianti generali e gli spogliatoi della palestra.

Complessivamente saranno realizzati: 7 aule, disposte su 2 livelli e 7 intercicli, la biblioteca, l’aula insegnanti, due aule specialistiche, la palestra con campo regolamentare di pallavolo, il refettorio suddiviso in 3 zone, di cui quella centrale utilizzabile anche come saletta teatrino con 65 posti. Particolarmente innovative le soluzioni progettuali adottate. Infatti l’edificio è stato pensato coerentemente con lo spirito dell’intero comparto realizzato con particolare attenzione agli aspetti di bioedilizia: basso impatto ambientale, risparmio energetico e delle risorse primarie.

Il costo complessivo dell’opera ammonta a 3 milioni di euro, oltre ai costi di risistemazione della viabilità. Il cantiere sarà pienamente operativo dall’inizio del 2006 e i lavori si concluderanno entro l’estate 2007.