Home Attualita' Comune Cavezzo: sindacati chiedono riconoscimento produttività

Comune Cavezzo: sindacati chiedono riconoscimento produttività

Nei giorni scorsi si è svolta l’assemblea dei dipendenti del comune di Cavezzo per discutere dello stato della trattativa per il rinnovo del
contratto collettivo decentrato per gli anni 2004 e 2005. A fronte di una situazione nazionale che pone già forti limiti al normale mantenimento dei servizi erogati dagli Enti Locali, a causa del blocco
delle assunzioni e dei tagli alla spesa corrente, si deve purtroppo registrare una forte difficoltà al rinnovo del Contratto decentrato del Comune di Cavezzo che interessa 72 addetti.


Le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto di quantificare il fondo di produttività 2005 e una integrazione delle risorse, per riconoscere
l’incremento di produttività che i dipendenti del Comune di Cavezzo hanno garantito.
Dopo una serie di incontri sia con la delegazione di parte pubblica, sia con l’Amministrazione Comunale, permane una netta indisponibilità al
confronto sulle risorse aggiuntive, se non per quelle previste dal rinnovo del contratto nazionale.

Le Organizzazioni Sindacali ritengono inaccettabile questo atteggiamento che nega il rinnovo del contratto decentrato, priva i dipendenti dei dovuti
riconoscimenti soprattutto a fronte di una situazione dove per i 5 responsabili di servizio è già stato previsto un aumento dell’indennità di posizione, senza che lo stesso sia previsto per tutti gli altri dipendenti, che comunque hanno reso possibile il raggiungimento di tutti gli obiettivi
dell’Amministrazione. Riteniamo indispensabile che l’Amministrazione riconosca anche attraverso
risorse aggiuntive l’aggravamento delle condizioni lavorative a cui sono sottoposti tutti i dipendenti per garantire il mantenimento dei servizi.
Servizi che nel corso degli anni sono aumentati e si sono differenziati nella richiesta, oltre tutto con l’impossibilità di sostituire il personale in uscita con altro personale stabile, con aggravio ulteriore del carico di lavoro dei dipendenti.

Le Organizzazioni Sindacali ritengono che si possa riaprire la trattativa con un confronto più aperto, che garantisca a tutti i dipendenti il necessario riconoscimento del proprio lavoro, anche per la forte difficoltà a riconoscerlo nel salario contrattuale fermo ormai da 2 anni.
I caso di un’ulteriore chiusura da parte della delegazione pubblica, i Sindacati e i lavoratori si riservano qualsiasi azione di lotta, compreso
lo sciopero per dare degno riconoscimento al valore del lavoro, in modo equo a tutti i dipendenti del Comune di Cavezzo.