Home Modena Modena: piano nidi, da Provincia 1mln 800mila euro

Modena: piano nidi, da Provincia 1mln 800mila euro

E’ di quasi un milione e 800 mila euro il contributo complessivo per lo sviluppo e la qualificazione dei nidi assegnato dalla Provincia di Modena come finanziamento per il 2006 del Programma triennale dei servizi educativi rivolti ai bambini fino a 3 anni nell’ambito della specifica legge regionale.

I contributi sono destinati alla gestione dei nidi, sia pubblici che privati, così come dei servizi integrativi, all’attività di formazione e al coordinamento pedagogico. Oltre 800 mila euro servono all’estensione dell’offerta educativa finanziando interventi di ristrutturazione e nuove costruzioni da parte di enti pubblici che devono presentare le richieste entro il 12 giugno. Per tutti gli altri aspetti del Programma, invece, la scadenza per le richieste dei contributi è fissata in lunedì 27 marzo (informazioni: tel. 059 209443).

“Il nostro obiettivo – spiega l’assessore alle Politiche scolastiche Silvia Facchini – è ampliare l’offerta della rete dei servizi e sostenerne la gestione sia per rispondere all’incremento demografico previsto che per supportare l’alto livello di occupazione femminile del territorio. L’ottica è quella di una sempre maggior integrazione tra le diverse proposte educative perché una pluralità di offerte promuove il benessere del bambino e facilita le famiglie nella scelta del servizio più adeguato ai propri bisogni”.

I contributi alla gestione, per consolidare i servizi funzionanti, ammontano a 800 mila euro per i nidi e a oltre 70 mila per i servizi integrativi che saranno incentivati: centri gioco, strutture per bambini e genitori, spazi bimbi, ma anche servizi educativi sperimentali, come l’educatore domiciliare, che fanno fronte a particolari situazioni territoriali o sociali.

Il sostegno agli interventi di formazione è diretto, sulla base dei progetti che verranno presentati, agli operatori delle strutture pubbliche e private, mentre altri contributi sono assegnati al Coordinamento pedagogico provinciale e ai coordinamenti pedagogici dei servizi privati.