Home Regione Autostrade per l’Italia e Consumatori, iniziative per la sicurezza

Autostrade per l’Italia e Consumatori, iniziative per la sicurezza

Autostrade per l’Italia ha istituito in collaborazione con Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori un’apposita Consulta per la Sicurezza e la Qualità del Servizio autostradale, alla quale partecipano anche Polizia Stradale, ASAPS (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale), Quattroruote.

La Consulta ha l’obiettivo di individuare, concordare e verificare iniziative e piani di miglioramento dei servizi autostradali e del livello di sicurezza dell’infrastruttura.
Nell’ultima riunione sono state presentate le seguenti iniziative:
Tutor autostradali
E’ stato deciso che il sistema “Tutor” di controllo della velocità media, sviluppato da Autostrade per l’Italia e gestito esclusivamente dalla Polizia Stradale, venga esteso alle tratte più’ critiche, dove si registrano tassi di mortalità tra i più alti della rete. In particolare e’ stata individuata la tratta dell’A14 tra Pescara e Cerignola in entrambe le direzioni pari a circa 210 km e la tratta dell’ A26 in direzione sud tra Ovada e la diramazione A26/A7 pari a circa 30 km. L’attivazione del sistema sulle nuove tratte e’ prevista entro l’estate.
Pannelli a messaggio variabile
Da venerdì 16 giugno, su richiesta delle Associazioni dei Consumatori, verrà esposto sui pannelli a messaggio variabile del tratto Roma-Napoli un messaggio che scandirà, come monito, il numero dei morti registrato da inizio anno su quel tratto di strada, accompagnato da un invito a guidare con prudenza. L’iniziativa nasce con l’obiettivo di sensibilizzare automobilisti e camionisti ad una condotta di guida prudente e responsabile, le statistiche mostrano infatti come oltre il 90% degli incidenti mortali sia dovuto ad errati comportamenti dei conducenti.
Depliant sulla sicurezza stradale
Realizzato in collaborazione con Anas, Polizia Stradale e Associazioni dei Consumatori, verrà distribuito a breve in circa 5 milioni di copie attraverso settimanali e riviste di settore. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di sfatare i luoghi comuni che spesso orientano in modo errato i comportamenti di guida e di rendere gli automobilisti consapevoli su quelli che sono gli errori più frequenti ed i reali pericoli al volante.

Piano di investimenti
Presentato il piano di investimenti in corso nel 2006 sul fronte della sicurezza dell’infrastruttura:
· estensione della pavimentazione coperta con asfalto drenante dal 55% del 2005 a circa il 70 % della rete – nel 2000 era solo del 19%
· investimenti in manutenzione delle pavimentazioni pari 19 milioni di mq. Tale valore e’ superiore di oltre il 60% rispetto a quanto previsto dalla Convenzione Aggiuntiva del 2002 fra Anas e Autostrade
· interventi di manutenzione delle barriere di sicurezza spartitraffico per oltre 320 KM, anche in questo caso con un investimento superiore del 220% rispetto a quello previsto dalla Convenzione Aggiuntiva del 2002
· adeguamento degli impianti di illuminazione, ventilazione e dei sistemi antincendio di oltre 460 gallerie (termine del piano entro il 2009)
· previsti ulteriori 200 interventi specifici di sicurezza nei punti ad incidentalità superiore alla media (es. segnaletica verticale integrativa, preavvisi luminosi e/o acustici, rilevatori di velocità ecc.) in aggiunta agli oltre 1000 realizzati dal 2002 al 2005.
Procedura di conciliazione
Autostrade per l’Italia e le Associazioni Adoc, Codacons e Federconsumatori hanno avviato una procedura di conciliazione. Si tratta di una opportunità per risolvere in via stragiudiziale ed in modo semplice e gratuito, alcune tipologie di controversie tra i clienti del servizio autostradale, rappresentati dalle Associazioni dei Consumatori, e Autostrade per l’Italia, quali ad esempio: incidente causato da buca od oggetto disperso sulla carreggiata, errato addebito del pedaggio, errata gestione dei contratti telepass.