Home Cronaca Modena: due spacciatori arrestati per tentato omicidio

Modena: due spacciatori arrestati per tentato omicidio

Avevano malmenato, accoltellato e ridotto in fin di vita a Bologna un coetaneo tossicodipendente. Poi si erano dati alla fuga, tentando di lasciare l’Italia. Gli investigatori della Questura, dopo alcuni giorni di ricerche, hanno ritrovato i due spacciatori in una porcilaia nei pressi di Castelfranco Emilia in provincia di Modena.

Il fatto è accaduto il 12 marzo scorso, in via Gramsci in pieno centro a Bologna. Un cittadino israeliano, che non è ancora stato identificato perché senza documenti, si è avvicinato ai due per acquistare una dose di droga. Da quel momento è nato un diverbio e dopo spintoni e qualche calcio, uno dei due spacciatori ha colpito con un coltello l’arteria femorale del tossicodipendente che è entrato in coma: dopo le prime cure dei sanitari, gli è stata diagnosticata una prognosi di 60 giorni. Le telecamere a circuito chiuso di un esercizio in centro a Bologna li hanno incastrati e hanno messo sulla strada giusta gli investigatori.

Il pm di Bologna, Luca Tampieri, che ha coordinato le indagini ha confermato il fermo del Gip di Modena per tentato omicidio di Semi Aieui, 23 anni marocchino, irregolare con precedenti per spaccio di droga e Anis Ali, 18 anni, marocchino, irregolare con precedenti per droga e resistenza, ai danni di un coetaneo di 28 anni circa, di origine israeliana, ancora ricoverato all’ospedale Maggiore di Bologna.